Secondo fonti serbe, Novak Djokovic è stato arrestato a Melbourne. Fonti del governo australiano smentiscono la notizia.

Dopo che la corte ha accolto il ricorso presentato dai legali di Novak Djokovic disponendo il rilascio del tennista, libero di rimanere in Australia e di disputare l’Australian Open, le autorità australiane avrebbero arrestato il numero uno della classifica Atp. Fonti del governo australiano hanno smentito la notizia rilanciata da fonti serbe.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Daily Telegraph, Novak Djokovic arrestato a Melbourne

La notizia dell’arresto era stata riportata da fonti serbe. Anche Pavlovic McAteer, giornalista, ha comunicato su Twitter la notizia dell’arresto del campione serbo dopo aver parlato con il padre di Djokovic.

Secondo quanto riferito da un giornalista del Daily Telegraph, un considerevole numero di agenti della polizia federale australiana si è recata presso gli uffici dell’avvocato di Novak Djokovic. La polizia sarebbe intervenuta, secondo la ricostruzione del giornalista, per arrestare il tennista.

L’unica cosa da fare è far circolare la notizia il più possibile. Vogliono nuovamente arrestare Novak che al momento è chiuso con i suoi avvocati nel l’ufficio dove hanno seguito l’udienza. Stanno valutando le opzioni“, ha dichiarato il fratello di Novak Djokovic su Twitter confermando quindi le indiscrezioni emerse nel corso della mattinata.

Novak Djokovic
Novak Djokovic

Il governo australiano smentisce l’arresto del tennista

Fonti del governo australiano hanno smentito la notizia dell’arresto di Novak Djokovic ma non hanno smentito le notizie sull’intenzione del governo di espellere il tennista dal Paese nonostante la decisione dei giudici di accogliere il ricorso presentato dai legali del tennista.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 10-01-2022


Australia, Djokovic vince il ricorso. Ora si attende la decisione del governo australiano

La conferenza stampa della famiglia Djokovic: “È libero e si è allenato. È un uomo onesto”. Novak: “Voglio restare”