Cosa c’è nel Documento Programmatico di Bilancio, la struttura della Manovra economica 2022: taglio delle tasse e riforma delle pensioni.

È durata circa un’ora e mezza la cabina di regia del governo sul Documento programmatico di Bilancio che precede la Manovra economica per il 2022. Nel pomeriggio del 19 ottobre è andato in scena il Consiglio dei Ministri per l’approvazione del documento da inviare a Bruxelles per l’ultima analisi che precede la stesura della Legge di Bilancio.

Palazzo Chigi
Palazzo Chigi

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Documento Programmatico di Bilancio 2022: la struttura della Manovra

Come anticipato dall’Ansa, per la prossima manovra saranno stanziati circa 23 miliardi di euro, l’1,2% del Pil.

Fisco

Come precisato dal comunicato di Palazzo Chigi per il Fisco il Governo ha previsto “una riduzione degli oneri, il rinvio al 2023 della plastic e sugar tax, l’Iva al 10% sui prodotti assorbenti per l’igiene femminile e risorse per contenere gli oneri energetici nel 2022“. L’Iva sugli assorbenti quindi cala ma non al 4%, come richiesto da alcune forze di maggioranza.

Per quanto riguarda i fondi, dovrebbero essere destinati al taglio delle tasse circa 7-9 miliardi di euro. Non è chiaro invece come voglia muoversi il governo per arrivare a ridurre le tasse.

Un fondo contro il caro bollette

Nella manovra dovrebbe rientrare anche un fondo contro l’aumento del costo delle bollette. Il governo, imparata la lezione, vuole evitare di dover agire in via emergenziale ed in tempi particolarmente stretti. Un fondo ad hoc dovrebbe servire a far fronte ai rincari e ad evitare contraccolpi sulle famiglie.

Investimenti pubblici e privati

Per quanto riguarda gli investimenti pubblici sono stati stanziati fondi aggiunti per le amministrazioni locali e centrale fino al 2023 e risorse per il Giubileo di Roma e le Olimpiadi Milano-Cortina 2026. Per il capitolo privasti prorogate le misure di transazione 4.0 e gli incentivi per gli investimenti immobiliari privati.

Sanità

Il capitolo sanità prevede “un fondo incrementato di 2 miliardi fino al 2024 e risorse destinate ai farmaci innovativi e alla spesa per i vaccini e farmaci per arginare la pandemia“.

Scuola

Per la scuola si è deciso di aumentare le borse di studio per i specializzandi di medicina (portati a 12mila l’anno) e proroga fino a giugno dei contratti stipulati per l’emergenza coronavirus.

Politiche sociali: Reddito di Cittadinanza e riforma delle pensioni

Per quanto riguarda il Reddito di Cittadinanza, il “livello di spesa viene allineato a quello del 2021 con controlli rafforzati e nuovi modalità di corresponsione […]“. La misura-bandiera del Movimento 5 Stelle viene quindi confermata ma revisionata.

A livello pensionistico, sono previsti interventi per un ritorno al regime ordinario e il congedo di paternità di 10 giorni viene reso strutturale“, si legge nel comunicato pubblicato sul sito del governo. La proposta è quella di superare Quota 100 con una misura transitoria, Quota 102, per poi arrivare a Quota 104. La Lega ha espresso diversi dubbi su questa strategia.

Inoltre diventa strutturale il congedo di paternità di dieci giorni.

Mario Draghi
Mario Draghi

Il documento all’analisi della Commissione Europea

Dopo l’approvazione da parte del governo, il Documento Programmatico di Bilancio viene inviato a Bruxelles per l’analisi della Commissione europea per l’approvazione che spalanca le porte alla stesura della Legge di Bilancio.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

governo Draghi

ultimo aggiornamento: 19-10-2021


Whirlpool, Orlando: “Lavoriamo per continuità occupazionale”

Elon Musk vende la sua villa in California