Al via le domande per l’assegno familiare 2021-2022. La procedura è stata avviata dall’Inps con messaggio dell’Istituto.

ROMA – Al via le domande per l’assegno familiare 2021-2022. L’Inps con un messaggio ai diretti interessati ha avviato la procedura. La nota include anche le tabelle di calcolo e rivalutazione annuale dei redditi per il nucleo familiare rispetto alle diverse tipologie dei nuclei e le maggiorazioni per chi ha figli.

Si tratta di un aiuto sicuramente importante in un periodo non facile per l’economia mondiale. Sussidi destinati a consentire alle famiglie di superare il momento complicate e affrontare con maggiore sicurezza il futuro. La situazioneè in continuo aggiornamento anche se per ritornare ai livelli pre-pandemia ci vorrà tempo.

Le cifre

Nel messaggio è precisato che, in base al decreto legge dello scorso 8 giugno, dal 1° luglio al 31 dicembre 2021 è previsto un incremento di 37,5 euro per chi ha uno o due figli e di 55 euro fino a tre figli.

Successivamente all’invio della domanda l’Istituto valuterà tutti gli assegni e calcolerà eventuali maggiorazioni. E a luglio sarà aperta la procedura per poter ottenere l’assegno unico per i figli ponte in attesa della misura definitiva che entrerà in vigore il prossimo gennaio.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

INPS
fonte foto https://www.facebook.com/INPS.PerLaFamiglia/

I sostegni per le famiglie

Il Governo ha deciso di continuare a sostenere le famiglie in questo periodo di pandemia. Per consentire di guardare con fiducia al futuro, questi aiuti dovrebbero continuare anche nel 2022 e negli anni successivi. L’obiettivo, infatti, è quello di riuscire ad aumentare la natalità nel nostro Paese, un traguardo raggiungibile solo con degli incentivi visto che dal punto di vista lavorativo la situazione continua ad essere molto complicata.

Nei prossimi mesi non sono escluse ulteriori misure in sostegno delle famiglie italiane con l’obiettivo di far ripartire sia l’economia che la natalità. I risultati non saranno immediati e per questo motivo ci vorrà del tempo per vedere una crescita.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/INPS.PerLaFamiglia/


Confcommercio, nel 2020 crollo dei consumi in Italia

Borse 18 giugno, Piazza Affari chiude la settimana in rosso