È successo negli Stati Uniti: la donna ha partorito in macchina assistita dal marito, grazie al pilota automatico della Tesla.

Ha dell’incredibile quanto accaduto a Philadelphia, dove una donna ha partorito in auto… grazie al pilota automatico Tesla.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Stati Uniti, una donna ha partorito in in macchina, il marito l’ha assistita grazie al pilota automatico della Tesla

La coppia si trovava in macchina, imbottigliata nel traffico, quando la mamma ha avvertito le contrazioni che anticipano il parto. La coppia aspettava il secondo figlio. Il primogenito era in macchina con loro. Bloccati nel traffico, con lei in travaglio e un bambino sul sedile posteriore, i due hanno deciso di fare soli.

Lui ha inserito il pilota automatico in dotazione alla sua Tesla e ha potuto assistere la moglie facendo nascere il loro figlio. Alla fine, quando i due hanno raggiunto l’ospedale, la bambina era già nata. E aveva già un soprannome. Tesla Baby.

Elon Musk
Elon Musk

Come funziona il pilota automatico

Il pilota automatico in questione, funziona nel traffico. Il conducente deve solo lasciare una mano leggermente appoggiata al volante, questo per motivi di sicurezza. Per il resto la macchina procede in piena autonomia. Avanza quando la colonna di auto si muove e si ferma quando l’auto davanti frena e interrompe la marcia.

Elon Musk sorride

Per Elon Musk si tratta della miglior pubblicità possibile che arriva a costo zero, senza faraoniche campagne pubblicitarie e mistificazioni della realtà. A Philadelphia il nome di Tesla Baby è diventato celebre. E la bambina è nata anche grazie al lavoro degli ingegneri Tesla. Che mai si sarebbero aspettati che grazie al pilota automatico potesse nascere una bambina, ma tant’è…

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 21-12-2021


Insegnante morta per esposizione all’amianto, condannato il Ministero

La Commissione Ue, Green Pass per i viaggi valido nove mesi