Donnarumma: concorrenza Juve per il Psg. I bianconeri mettono sul piatto 50 milioni più il cartellino di Szczesny, i francesi un contratto da 12 milioni annui.

Nonostante il No incassato, la Juve continua a insistere per Gianluigi Donnarumma. Il giovane estremo difensore rossonero piace a Beppe Marotta che non ha mai nascosto il suo interessamento per quello che tutti considerano come l’erede naturale di Gianluigi Buffon. Gigio – quello rossonero – non sarebbe intenzionato a trasferirsi in bianconero per non deludere la tifoseria del Milan che tanto gli ha dato in questi anni. Chi si fa meno problemi, ma fa parte del suo lavoro, per carità, è Mino Raiola che con la Juventus ha sempre fatto grandi affari e soprattutto ha sempre fatto cassa.

Donnarumma, la Juve mette sul piatto Szczesny

La Juve per portare avanti la trattativa per Donnarumma si è affidata a Pavel Nedved, grande amico di Mino Raiola il quale ne ha avuto la procura quando il ceco giocava a pallone. Il vice presidente bianconero vuole regalare ai tifosi il miglior portiere sulla piazza per rendere meno traumatico l’addio di Buffon. Lo scenario sembra difficile, ma la Juventus per Gigio sembra sarebbe pronta a mettere sul piatto 50 milioni di euro più il cartellino di Szczesny. Insomma, difficile ma non impossibile, soprattutto se di mezzo c’è Mino Raiola.

Il Psg resta in prima fila

Più concreta al momento l’ipotesi Psg per Gianluigi Donnarumma. Il trasferimento all’estero sarebbe l’ipotesi più gradita al portiere azzurro che eviterebbe così uno sgarbo ai tifosi milanisti. All’ombra della Torre Eiffel, inoltre, ci sarebbe ad attenderlo un contratto da 12 milioni di euro a stagione. Cifre astronomiche.

TAG:
milan

ultimo aggiornamento: 15-12-2017


Daniel Sturridge, Milan… ma non troppo

La Sport Man richiede la procura di Gianluigi Donnarumma e promette: “Rimane al Milan”