Dossieraggio Berlusconi: "La verità sul regista anti Cavaliere"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Dossieraggio Berlusconi: “La verità sul regista anti Cavaliere”

Silvio Berlusconi

Lo scandalo dossieraggio su Silvio Berlusconi merita chiarezza. Antonio Tajani, leader di Forza Italia, vuole la verità sul “regista” anti-Cavaliere.

La vicenda del dossieraggio Berlusconi necessità di chiarezza. La questione che ha visto coinvolto il compianto Cavaliere è stata affrontata da Antonio Tajani che a Il Tempo ha commentato quanto rivelato proprio dal quotidiano a proposito degli “spioni” e dell’inchiesta della Procura di Perugia che ha visto proprio un dossier sul Cav preparato nei giorni in cui era in corsa per il Quirinale.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Antonio Tajani
Antonio Tajani

Dossieraggio Berlusconi: Tajani e il regista anti Cav

Il ministro degli Esteri e attuale numero uno di Forza Italia ha subito parlato nell’intervista a Il Tempo della vicenda che ha coinvolto Berlusconi e il dossieraggio ai suoi danni.

Dobbiamo sapere chi era il regista, perché non si può credere che sia stata tutta opera di un solo sottufficiale della Finanza. Bisogna capire se c’era una cupola, chi era il capo. Chi era il Grande Fratello che decideva? E quali erano i suoi obiettivi?”, ha subito detto Tajani.

Su chi dovrà indagare, agire e dare risposte, il numero uno di FI ha spiegato: “Se c’era un’operazione contro Berlusconi dovrà accertarlo la commissione parlamentare Antimafia, che noi sosteniamo e di cui abbiamo piena fiducia. La stessa fiducia che abbiamo nei due magistrati che si occupano della vicenda (Melillo e Cantone, ndr), perché interferire addirittura nell’elezione del presidente della Repubblica è un fatto gravissimo”.

A domanda precisa sulla persecuzione giudiziaria verso l’ex Premier: “La persecuzione giudiziaria nei confronti di Berlusconi è un dato di fatto storico. Adesso voglio capire cosa sia successo effettivamente, ma certamente se si è usato questo strumento (il dossier ndr) per colpire Berlusconi si tratta di un’azione in contrasto con tutti i principi democratici, dal momento che era candidato alla presidenza della Repubblica”.

Il futuro di Forza Italia

Nel corso dell’intervista non è mancato un passaggio anche sull’attualità politica che riguarda Forza Italia. Tajani ha sottolineato quale sia l’obiettivo del partito in vista delle prossime Europee: “Superare il 10%. E raggiungere il 20% alle Politiche”.

Sull’importanza che ha ancora Berlusconi per FI, infine, Tajani ha ribadito: “La figura di Berlusconi è imprescindibile. Sono stati smentiti tutti coloro che lo consideravano una sorta di Re Sole di Forza Italia. Come se dopo di lui dovesse venire il vuoto, Invece quando è scomparso la reazione non è stata ‘andiamo tutti a casa'”.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2024 13:23

Travaglio, clamoroso: “Salvini può far cadere il governo, è nella sua natura distruggere”

nl pixel