L’incontro tra il premier Draghi e l’omologo olandese Rutte a Palazzo Chigi

Oggi a Palazzo Chigi il presidente del Consiglio Mario Draghi ha incontrato Mark Rutte premier dei Paesi Bassi. Dopo l’incontro Draghi ha ribadito la condanna di entrambi i paesi alle stragi commesse dai soldati russi nei confronti dei civili. “Va fatta piena luce sui crimini di guerra, Mosca dovrà rendere conto di quanto accaduto” ha dichiarato.

Inoltre, entrambi hanno sottolineato la vicinanza all’Ucraina. “Italia e Olanda sono unite nella vicinanza all’Ucraina, ai suoi cittadini e alle sue istituzioni, nei valori fondanti Ue e nel legame transatlantico”. Anche il premier Rutte è intervenuto a riguardo: Il terrore della guerra è tornato nel nostro continente. Sono d’accordo al 100% con l’appello di Draghi per far cessare le violenze in Ucraina. Siamo inoltre convinti a continuare a sostenere e aiutare l’Ucraina. In questo senso le sanzioni sono molto importanti“.

Ma il discorso tra i due leader europei verte soprattutto sul fronte energetico. Dopo la conferenza di ieri in cui il premier aveva chiarito che un embargo non era in programma, oggi c’è stata una svolta da Bruxelles. Draghi ha sostenuto il suo appoggio all’Ue che però deve “mostrare convinzione e rapidità“. Il governo spinge per soluzioni strutturali per limitare i prezzi dell’energia e diminuire la dipendenza dalla Russia come auspica anche il premier Rutte.

Mark Rutte
Mark Rutte

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Rutte non si convince sul tetto al prezzo del gas

La soluzione sta nelle energie rinnovabili sulle quali però “dobbiamo fare un passo avanti, rendere queste autorizzazioni che stanno fermando le nuove installazioni possibili in tempi molto molto rapidi.” Ma Draghi rassicura che sarà argomento del prossimo consiglio dei ministri. Una delle altre soluzioni alla crisi energetica in discussione tra i paesi Ue è il tetto al prezzo del gas sulle quali l’Olanda ha sempre frenato.

Draghi però dichiara di non essere riuscito a convincere l’olandese su questa questione. Sembra però non essere detta l’ultima parola perché il premier Rutte si è detto “disponibile ad esaminare tutte le ragioni e avere una discussione aperta“. Il presidente olandese chiarisce che “Il tetto sul prezzo del gas ha dei pro e dei contro, non siamo completamente d’accordo ma abbiamo detto che saremo pragmatici“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 07-04-2022


Servizi tedeschi intercettano le conversazioni su Bucha

Chi sono i Foreign Fighters italiani, combattenti volontari