Ecobonus 2024: Il 61% degli stanziamenti utilizzati in un mese
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Ecobonus 2024: Il 61% degli stanziamenti utilizzati in un mese

Taxi

Come il 61% degli stanziamenti per l’Ecobonus 2024 è stato già utilizzato nel primo mese, con un focus sugli incentivi per auto.

A quasi 30 giorni dall’apertura della piattaforma per la prenotazione dell’Ecobonus, il Ministero delle Imprese e del Made in Italy ha diffuso un primo bilancio sui risultati degli incentivi 2024 per l’acquisto di auto a basse emissioni. I dati mostrano che, al 2 luglio, sono state accettate 118.015 prenotazioni per un valore complessivo di quasi 421 milioni di euro, equivalente al 61% delle risorse disponibili.

Decreto Salva Casa: ecco tutte le modifiche che potrai apportare alla tua abitazione

Le cifre dell’ecobonus

Secondo i numeri del Ministero, oltre l’84% delle richieste provengono da persone fisiche, mentre il restante è attribuibile a persone giuridiche. Le rottamazioni rappresentano il 79% delle domande, con una significativa percentuale (44%) riguardante veicoli di classe Euro 0-3. La distribuzione sociale dei richiedenti mostra che il 26,7% delle prenotazioni proviene da soggetti con un Isee inferiore a 30.000 euro.

Il successo delle auto elettriche

La sezione più discussa dell’Ecobonus riguarda gli incentivi per i veicoli con emissioni tra 0-20 g/km di CO2. In meno di nove ore dall’apertura, i fondi per le auto elettriche sono stati esauriti, con 25.273 prenotazioni che hanno utilizzato oltre 200 milioni di euro. Questo rapido esaurimento ha suscitato reazioni da parte delle case automobilistiche e delle associazioni di categoria.

Delle richieste, il 39% includeva una rottamazione, prevalentemente di auto Euro 0-3. Inoltre, il 61,7% delle richieste è stato effettuato da persone fisiche, con il 25,9% proveniente da soggetti con basso Isee. Il restante 38,3% delle prenotazioni effettuate da persone giuridiche è stato dominato da imprese di autonoleggio.

Per i veicoli destinati a servizio taxi o Ncc, sono stati prenotati bonus per 2,1 milioni di euro su uno stanziamento di 20 milioni. Dal 17 giugno, le auto elettriche hanno dominato con 152 vetture sulle 155 prenotazioni.

Il “bonus retrofit”, dedicato all’installazione di impianti a Gpl o metano, ha visto un rapido esaurimento dei fondi. Al 3 luglio, in soli due giorni, sono state registrate 1.719 prenotazioni per un valore di 690.400 euro, con la quasi totalità delle richieste relative all’alimentazione Gpl.

Il bilancio dell’Ecobonus 2024 dimostra un forte interesse per la mobilità sostenibile. Evidenziando sia la rapidità con cui gli incentivi vengono esauriti che la necessità di ulteriori stanziamenti per soddisfare la domanda crescente.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2024 13:24

Arriva la prima “lotteria degli autovelox”, come vincere un premio in denaro

nl pixel