Innovazione: arriva il rivestimento a secco per le batterie auto
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Innovazione: arriva il rivestimento a secco per le batterie auto

batteria elettrica

Come la LG Energy Solution rivoluzionerà le batterie per auto nel 2028 con la tecnologia del rivestimento a secco.

Nel 2028, il settore delle batterie per auto potrebbe vedere una svolta significativa grazie all’introduzione della tecnologia del rivestimento a secco da parte di LG Energy Solution. Questa innovazione promette di ridurre i costi di produzione, migliorare le prestazioni e avere un impatto ambientale minore rispetto alle tecnologie attuali.

Decreto Salva Casa: ecco tutte le modifiche che potrai apportare alla tua abitazione

ricarica auto elettrica

Una novità importante

Le batterie per auto sono costituite principalmente da tre componenti: anodo, catodo ed elettrolita. La qualità e il processo di produzione di questi componenti sono cruciali per le prestazioni complessive della batteria. LG Energy Solution ha annunciato che, entro il 2028, sarà pronta a commercializzare batterie con anodo e catodo rivestiti a secco, una tecnologia che rappresenta un significativo passo avanti rispetto al tradizionale rivestimento umido.

Il rivestimento a secco offre numerosi vantaggi. Innanzitutto, permette di ridurre le dimensioni delle batterie, aumentando al contempo la densità energetica e la potenza delle celle. Questo si traduce in batterie più efficienti e meno costose da produrre. Inoltre, l’assenza di solventi tossici nel processo di rivestimento a secco rende questa tecnologia più ecologica.

Forni enormi e risparmi energetici

Il processo di rivestimento umido, attualmente in uso, è notoriamente costoso e poco ecologico. Richiede l’uso di sostanze chimiche sciolte in solventi tossici, che devono essere essiccati in forni enormi, lunghi quasi 100 metri e con temperature che raggiungono i 200 gradi. Questi forni consumano una quantità significativa di energia e spazio, rendendo il processo complesso e costoso.

Il rivestimento a secco elimina la necessità di questi forni, riducendo drasticamente il consumo energetico e i costi associati. Secondo Volkswagen, che sta sviluppando una tecnologia simile, il rivestimento a secco consente di risparmiare fino al 30% di energia e il 50% di spazio rispetto ai metodi tradizionali. Questo si traduce in una produzione più efficiente e sostenibile.

Nonostante i vantaggi, la tecnologia del rivestimento a secco presenta delle sfide. Ad esempio, Tesla sta lavorando su questo processo, ma ha riscontrato difficoltà nell’applicarlo al catodo della batteria. Gli esperti affermano che il catodo è più complesso da rivestire rispetto all’anodo, poiché è composto da materiali più difficili da gestire.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2024 13:08

Ecobonus 2024: Il 61% degli stanziamenti utilizzati in un mese

nl pixel