Elezione Presidente della Repubblica, vince il Sergio Mattarella bis. La politica entra in crisi.

Dopo sette votazioni a vuoto e trattative infinite, l’elezione del Presidente della Repubblica si conclude con il Mattarella bis. Il Centrodestra ha tentato di forzare la mano con Casellati e ha fallito. Il punto di caduta sembrava potesse essere Belloni, capo dei servizi segreti. La sua candidatura è stata stoppata da FI, IV e Pd. Fallita l’ultima mediazione, i leader delle principali forze politiche hanno ammesso la sconfitta e hanno raggiunto un accordo sul Mattarella bis.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Elezione Presidente della Repubblica 2022, vince il Mattarella bis

La pancia dei grandi elettori sin dal primo giorno ha mandato un messaggio importante facendo risuonare nell’Aula di Montecitorio il nome di Sergio Mattarella. I vari Conte, Salvini e Letta hanno provato a reggere l’urto dell’onda fino a quando il secondo mandato del Presidente uscente non si è trasformata nell’unica soluzione possibile. A quel punto è scattata la corsa alla rivendicazione. Tutti sono diventati grandi sostenitori del Presidente Mattarella. Ma evidentemente la sua rielezione rappresenta il fallimento della politica italiana.

Sergio Mattarella
Sergio Mattarella

Il confronto tra il Quirinale, Palazzo Chigi e le forze politiche

Mentre ancora non si era chiusa la settima votazione per l’elezione del Presidente della Repubblica, Draghi, sempre in contatto con i leader delle principali forze politiche, ha gettato le basi della trattativa con Sergio Mattarella gettando le basi concrete per il secondo mandato.

Nel pomeriggio del 29 gennaio, tra la settima e l’ottava votazione, le principali forze politiche hanno formalmente presentato a Sergio Mattarella la richiesta di accettare la rielezione. Una richiesta presentata dopo che il Presidente uscente aveva fatto sapere in tutti i modi di non essere intenzionato a procedere con un secondo mandato. Ma una politica in crisi non ha trovato un’altra alternativa.

La mediazione di Mario Draghi

Sarebbe stata fondamentale, secondo le ricostruzioni, la mediazione di Mario Draghi, che nella mattinata del 29 gennaio ha avuto un colloquio di mezz’ora circa con Sergio Mattarella. Il premier avrebbe chiesto al Presidente uscente un passo indietro. Mattarella aveva detto e ribadito di essere contrario al secondo mandato. Per superare la fase di stallo ed evitare la crisi, Mattarella ha risposto alla chiamata del Parlamento.

L’ottava votazione e la rielezione di Mattarella Presidente della Repubblica

L’ottava votazione è quella che ha portato alla fumata bianca con la rielezione di Mattarella. Il Presidente uscente è stato riconfermato dai grandi elettori. Il quorum è stato superato intorno alle ore 20.20, quando Mattarella ha raggiunto il quorum dei 505 voti diventando a tutti gli effetti Presidente uscente e Presidente eletto, quindi rientrante, della Repubblica italiana.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 29-01-2022


Quirinale, Mattarella è stato rieletto Presidente della Repubblica: è il secondo più votato della storia

Mattarella bis, Draghi: “Splendida notizia per gli italiani”