Elezioni 2020 e coronavirus, come si vota. Quali sono le regole da seguire ai seggi e le indicazioni per gli elettori.

Nella fase di convivenza con il coronavirus l’Italia affronta anche la prova delle elezioni 2020. Il 20 e il 21 settembre si procede con l’ormai famoso Election Day, una novità anche per gli elettori che dovranno inevitabilmente confrontarsi con le nuove regole.

Elezioni 2020, come si vota: le nuove regole ai tempi del coronavirus

Dal distanziamento alla mascherina, sono diverse le regole che dovremo tenere a mente prima di recarci al seggio per esercitare il nostro diritto (e dovere) di voto.

La misurazione della temperatura

Come per i ragazzi a scuola, la temperatura non sarà misurata in prossimità dei seggi. Ognuno sarà responsabile di sé stesso (e di conseguenza degli altri). La misurazione della temperature corporea andrà effettuata a casa. Senza febbre e senza sintomi scatta il semaforo verde e sarà possibile recarsi ai seggi.

La mascherina

Insieme al documento di identità e alla tessera elettorale dovremo portare con noi la mascherina. Ormai non possiamo neanche più parlare di una novità. Siamo tenuti ad averla sempre con noi e ad indossarla dove necessario. Al seggio elettorale dovremo indossarla e potremo abbassarla solo in fase di riconoscimento dell’identità.

Guanti e Gel disinfettante

I guanti non sono obbligatori. Come in ogni luogo aperto al pubblico, gli elettori troveranno il gel disinfettate da poter utilizzare per igienizzare le mani.

La distanza

Resta obbligatorio il rispetto della distanza di almeno un metro tra le persone, sia in fila, in attesa del proprio turno, sia di fronte agli scrutatori. Nel momento in cui il personale chiederà di togliere la mascherina per il riconoscimento, il soggetto dovrà allontanarsi ulteriormente, arrivando a una distanza di due metri.

Elezioni Coronavirus

Come votano i soggetti positivi al coronavirus o in quarantena?

In queste elezioni del 2020 si dovranno fare i conti anche con i soggetti positivi al coronavirus e con quelli in isolamento. Soggetti che non possono essere privati del diritto di voto. Si procederà in questo caso con il voto a domicilio. Sono stati allestiti anche seggi speciali nei reparti Covid degli ospedali.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione


Il Governo riapre gli stadi. Le regole

Fondi della Lega, società professionisti e partito: i movimenti economici nel mirino degli inquirenti