Le elezioni presidenziali in Francia vedranno di nuovo all’ultimo scontro Macron con la leader di estrema destra.

Domenica 10 aprile ci sarà il primo turno di votazioni mentre il secondo previsto dalla normativa dell’Eliseo, sarà il 24 aprile. A sfidarsi ancora saranno il capo di stato attuale Emmanuel Macron e Marine Le Pen. A differenza di 5 anni fa però questa volta la leader di destra ci crede davvero. Il presidente francese oggi non ha gli stessi numeri di allora e il margine tra i due è molto ridotto.

Il partito di Macron “La République en marche” è seguito da “Rassemblement National” di Marine Le Pen con una differenza di soli 6 punti al momento dei sondaggi. Macron si trova in testa con il 28% e Le Pen segue con il 22%. Uno scontro tutto ancora da decidere per la partita dell’Eliseo. Questa volta Maine Le Pen potrebbe davvero diventare la presidente della Repubblica francese.

Gli indecisi o gli elettori di altri partiti, dopo Le Pen seguono altri partiti di destra o estrema destra, potrebbero allinearsi con Le Pen e accorciare il distacco con il presidente uscente. La candidata repubblicana Pacresse ha chiamato i francesi alla rivolta contro Macron e una sua rielezione.

Emmanuel Macron
Emmanuel Macron

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le Pen potrebbe salire all’Eliseo

Mentre nel 2016 aveva un margine di sicurezza molto ampio, più del 65%, oggi il presidente Macron non è sicuro di tornare all’Eliseo. Ed è consapevole di ciò. Infatti, teme Le Pen e predica ai suoi attenzione sulla candidata di destra. Anche la candidata socialista si appella agli elettori di sinistra di non votare Macron. “Non fatevi tentare da Emmanuel Macron, tornate alla vostra famiglia” ha esortato la candidata Anne Hidalgo. “Se avete idee di sinistra, se vi preoccupate del sociale, della giustizia, di solidarietà ed ecologia dovete saperlo, ma lo sapete già, Emmanuel Macron a voi non pensa neppure, l’avete visto all’opera per 5 anni” ribadisce.

Emmanuel Macron prende colpi sia da destra che da sinistra. Dai repubblicani e dai socialisti e rischia di farsi battere dalla destra nazionalista di Marine Le Pen. Nel frattempo di questi 5 anni la prospettiva di questa candidata all’Eliseo è cambiata nell’opinione dei francesi e non è più un tabù così come la pensavano 5 anni fa e come mostrano oggi i sondaggi.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-04-2022


Nuove sanzioni contro Mosca dopo Bucha

Vacanze studio 2022: l’Inps ha pubblicato i bandi, al via le domande