Sulla piattaforma popolata dalla Gen Z sta spopolando il test per capire chi votare.

Tra gli indecisi molti sono i giovani. Per chi ancora non sa chi votare il 25 settembre c’è il test veloce, forse anche riduttivo, su TikTok per capire di che partito sei. Le domande sono nette: pro o contro e riguardano i vari temi della campagna elettorale. Famiglia omogenitoriale o tradizionale? Ius scholae sì o no? Flat Tax o Tassazione progressiva? Così sulla piattaforma più popolata tra i giovanissimi si cerca di capire chi votare.

In base alle scelte effettuate il test fornirà il nome del partito più adatto alle idee espresse. Si può scegliere tra un’immigrazione intesa come “accoglienza” o come “lotta”, sulla validità o meno dell’educazione sessuale a scuola, e ancora domande sul diritto all’aborto e sul ddl zan. Il test seppure molto semplice spesso dà il via a dibattiti e confronti sulle tematiche attuali che riguardano anche i giovani.

telefoni cellulari
telefoni cellulari

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

I quiz per evitare l’astensionismo

Una risposta alla strategia dei politici di approdare su TikTok con video al dir poco ridicoli per cercare di accaparrarsi il voto dei più giovani. Se c’è un tema poco chiaro infatti c’è qualcuno che spiega di cosa si tratta come può essere il presidenzialismo o la patrimoniale. I dati degli astenuti sono ancora tanti secondo i sondaggi e molti sono giovani nonostante quest’anno votino anche i più giovani per il Senato l’entusiasmo per la classe politica è molto basso.

Ma non è l’unico test spuntato in questi giorni sulle elezioni 2022. Anche un bot Telegram ha realizzato un quiz che con poche domande ti dice qual è il partito più affine a te. Il test di Politicometro Ultimora dura pochi secondi e con specifiche domande ti fa scegliere da un range di molto favorevole a per nulla favorevole sui temi centrali di questa campagna elettorale.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-09-2022


Giorgia Meloni al Corriere: “La forza delle donne va liberata”

Ecco chi è il nuovo Premier britannico al posto di Boris Jhonson