Elezioni i Umbria, Conte non ha dubbi: la coalizione può andare avanti fino a dopo il 2023. Matteo Salvini pronto a festeggiare la liberazione.

Sono finite nella giornata di venerdì le ultime schermaglie che hanno caratterizzato questo cammino di avvicinamento alle elezioni in Umbria. Il governo si è ricompattato e ha testimoniato la sua presenza sul territorio con un evento di coalizione, il Centrodestra ha proseguito il fuoco di sbarramento con un Matteo Salvini convinto che nella giornata di domenica si potrà celebrare la liberazione dalla gestione di sinistra.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/salviniofficial

Conte, Di Maio e Zingaretti in Umbria

In occasione della visita del governo n terra umbra, la sensazione è che il vero mattatore di giornata fosse Giuseppe Conte. Il premier, che pure ha sottolineato di non voler entrare in dinamiche elettorali locali, ha ovviamente difeso e rilanciato la coalizione strizzando l’occhio in maniera sorniona al candidato scelto dal Pd e dal Movimento 5 Stelle.

Giuseppe Conte veste i panni del leader di questa intesa politica e allude a un progetto politico che possa andare oltre il 2023. E sentendo le parole di Nicola Zingaretti quasi verrebbe da credere alle parole del premier, se non fosse per Di Maio e Renzi. Il leader del Movimento 5 Stelle sembra fiutare la possibile sconfitta ed è consapevole che il peso ricadrà sulle sue spalle. Il secondo, che per l’Umbria non corre, ha deciso di non presentarsi.

Nicola Zingaretti, Luigi Di Maio e Giuseppe Conte
Fonte foto: https://www.facebook.com/nicolazingaretti/

Matteo Salvini, “Domenica gli diamo una lezione di democrazia”

Matteo Salvini, che a pochi minuti dalla campana incassa un montante di Zingaretti che lo ha ribattezzato come l’ubriacone del Papeete, non sembra avere dubbi sulla vittoria. Il leader della Lega parla da settimane di una vittoria netta e in effetti non sembra avere dubbi. La nota negativa è rappresentata dal fatto che il Centrodestra ha scelto di non condividere il palco. I tre leader si sono avvicendati con lo scopo di portare a casa quanto più possibile per il proprio realtà. Poi la somma farà il totale e come al solito fotograferà la situazione interna alla coalizione e i rapporti di forza.


Elezioni Regionali in Umbria, la guida al voto

Russiagate, la lettera di Barr a Conte. Dagli Usa la smentita al premier