La Regina Elisabetta ha attraversato la storia segnando la modernità della monarchia britannica.

In occasione del Giubileo di Platino la Regina Elisabetta II ha partecipato ad un video co-protagonista insieme al famoso orsetto londinese Paddington. Mentre prendevano il tè insieme la Regina e l’orsetto a Backingham Palace Paddington la saluta con il suo accento british “Thank you Ma’m”. L’humor di Elisabetta era noto a tutti mostrato in più occasioni durante la sua lunga vita.

Prima di prendere il té con Paddington mostrando il sandwich con la marmellata nascosto nella sua borsetta – che tutti si chiedevano sempre cosa contenesse e da cui non si separava mai – era stata nel 2012 una bond girl. Al fianco di Daniel Craig per i corridoi di Buckingham Palace in occasione delle Olimpiadi di Londra.

Regina Elisabetta
Regina Elisabetta

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Dai Beatles ai Sex Pistols: le canzoni ispirate a Elisabetta

Il suo volto dalle monete ai gadget è stato anche un simbolo nel british pop. La Regina ha ispirato tantissime canzoni per sentimenti di ribellione antimonarchici durante il periodo punk britannico o semplicemente per renderle omaggio con ironia, cosa che lei non ha mai disprezzato come il nome della celebre band di Freddie Mercury the Queen. Proprio loro ad ogni concerto salutavano i fan sulle note dell’inno inglese.

I primi a renderle omaggio furono i Beatles che ricevettero da Elisabetta anche il titolo di baronetti. La canzone Her Majesty definisce la Regina a pretty nice girl. Nel pieno degli anni 70 arriva la sua faccia sulla copertina dei Sex Pistols God save the Queen sullo sfondo la bandiera britannica. Segno di contestazione della monarchia dimostrato anche dal brano Anarchy in the Uk.

Altra contestazione dagli Smiths di Morrisey con “the Queen is dead” attaccando la corona del paese. Altri invece ad essere premiati furono oltre i Beatles, Elton John e Mick Jagger che ha reso omaggio alla Regina con un tweet per la sua scomparsa. La musica è sempre stata presente nel palazzo della Regina segno di come Elisabetta ha accolto la modernità stando al passo con i tempi. Sono tantissime altre le canzoni che per contestazione o per ironia si ispirano alla regina Elisabetta. Del resto, in questi 70 anni di regno ha visto la musica britannica evolversi sotto vari aspetti ed è stata protagonista nello scenario globale.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 09-09-2022


Pensione minima, cosa succede dopo le elezioni 

Premier Truss: “Elisabetta era la nostra roccia”