Il magnate Elon Musk ha fornito dei satelliti all’Ucraina, che permetto al Paese di restare in contatto con i cari e con il resto del mondo.

Elon Reeve Musk, imprenditore sudafricano, sta mandando il suo contributo all’esercito ucraino mettendo a disposizione nella città di Kiev i suoi satelliti Starlink, che sono – a quanto pare – più efficienti rispetto a quelli forniti dagli Stati Uniti e dall’Unione europea.

Dopo lo scoppio della guerra tra Russia e Ucraina, sono state completamente interrotte le comunicazioni a causa di continue interruzioni di corrente. Per ovviare a questo problema, il magnate Elon Musk, –  l’uomo più ricco del mondo –  ha inviato i suoi satelliti Starlink a Kiev.

Grazie all’impiego di questi satelliti, ci sarà un miglioramento nell’accesso a Internet e si potrà anche risolvere la questione della distruzione delle infrastrutture di telecomunicazione. Si tratta di un grande aiuto per l’Ucraina.

Elon Musk

Il satellite Starlink è di proprietà della società SpaceX, il cui titolare è appunto l’imprenditore sudafricano. Si tratta di una tecnologia all’avanguardia. Il un gruppo di satelliti è in grado di volare fino a 210 chilometri dal suolo. Sono anche in grado di trasmettere l’accesso a Internet ad alta velocità alle popolazioni circostanti.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Come viene impiegata la rete fornita dai satelliti

La rete è indispensabile per il Governo ucraino, che la utilizza per comunicare con le truppe di soldati ed anche con i civili. Ma non è l’unico modo in cui l’Ucraina utilizza la rete. Secondo quanto spiegato da “Politico”, la rete è in grado di guidare le bombe verso gli obiettivi russi. Nel mentre, gli abitanti delle città prese di mira, l’hanno utilizzata per contattare i loro parenti.

È grazie all’aiuto fornito dal Elon Musk che le truppe nell’acciaieria di Azovstal hanno potuto comunicare con i loro comandanti ed anche con il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy. Inoltre, sono state condotte anche diverse interviste grazie all’utilizzo dei satelliti che hanno fornito la rete. Questo ha permesso all’Ucraina di restare in contatto con i propri cari ed anche con il resto del mondo.

Un altro punto a favore della rete Starlink è il fatto che risulta essere molto difficile da hackerare. Difatti, il satellite a bassa orbita si basa su molti più satelliti che lavorano in una costellazione, al contrario dei satelliti di vecchia generazione forniti da Usa e Ue.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 10-06-2022


Vicenza, doppio femminicidio: svolta nelle indagini

Morto Antonio La Forgia, ex presidente dell’Emilia-Romagna