Coronavirus, si pensa a un'app per monitorare gli spostamenti

Emergenza coronavirus, gli spostamenti saranno monitorati con un’app?

Emergenza coronavirus, si pensa a un’app per monitorare gli spostamenti delle persone. Governo al lavoro, ma c’è il tema della privacy.

Coronavirus, si cerca un’app per monitorare gli spostamenti? Nonostante siano evidenti gli effetti catastrofici dell’emergenza coronavirus, in Italia le istituzioni concordano che troppe persone non rispettano le norme e lasciano le proprie abitazioni senza un valido motivo.

Nelle ultime ore è arrivato il via libera al controllo tramite droni, ma nei prossimi giorni potrebbero essere introdotte altre novità tecnologiche. Si pensa infatti ad un’applicazione che possa essere utilizzata per monitorare gli spostamenti dei singoli soggetti. Uno strumento che sembrerebbe poco compatibile con il rispetto della privacy, che potrebbe passare in secondo piano in questo specifico momento storico in cui si combatte letteralmente per la vita delle persone.

Emergenza coronavirus, si pensa a un’app per monitorare gli spostamenti delle persone

Stando a quanto riferito da la Repubblica, il governo starebbe consultando alcuni esperti in ambito tecnologico per individuare nei prossimi giorni le migliori soluzioni digitali disponibili sul mercato delle app di telemedicina e strumenti di analisi dati. Lo scopo è quello di individuare uno strumento utile per il monitoraggio e il contrasto alla diffusione del Covid-19.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/carabinieri.it

Il consulto con gli esperti del settore

Di fatto il governo è alla ricerca di un’app che possa tracciare gli spostamenti delle persone e che possa segnalare in tempo reale i luoghi frequentati da persone contagiate. Questo permetterebbe di individuare i posti a rischio e di avere una lista delle persone venute in contatto con soggetti positivi al COVID-19.

Il problema della privacy ai tempi del coronavirus: l’app potrebbe essere necessaria

Ovviamente si apre una discussione legata al rispetto della privacy. Lo strumento sarebbe tanto utile quanto invasivo. Ma si pensa che possa essere una via necessaria per il contenimento dell’epidemia.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 26-03-2020

X