Il governo lavora ad un piano straordinario di ristori per le persone e le aziende colpite dall’emergenza incendi in Italia.

Prosegue l’emergenza incendi in Italia con Calabria e Sicilia ancora devastate dai roghi anche a causa del vento caldo che aliment le fiamme. Il Presidente del Consiglio Mario Draghi, come riferito da Palazzo Chigi, ha contattato “il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, per esprimere la solidarietà e la concreta vicinanza del Governo alla città”.

Roghi in Italia, fiamme in Sicilia e in Calabria

L’emergenza incendi interessa la Sicilia e la Calabria. E il bilancio si aggrava nel corso delle ore. Nella giornata dell’11 agosto si sono verificati 5 decessi, quattro in Calabria e una in Sicilia. Nelle due Regioni sono diverse centinaia gli interventi dei vigili del fuoco. La situazione più drammatica è quella dell’Aspromonte, devastato dalle fiamme. La Provincia di Reggio Calabria è quella più colpita dalle fiamme.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Incendio bosco
Incendio bosco

Il Governo valuta un piano straordinario per fronteggiare l’emergenza incendi in Italia

Con una nota pubblicata sul sito de governo, Palazzo Chigi informa che “il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha chiamato al telefono il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, per esprimere la solidarietà e la concreta vicinanza del Governo alla città metropolitana, in particolare alle comunità colpite dai roghi che in questi giorni stanno martoriando l’Aspromonte e che hanno già causato 4 vittime. Il governo, ha affermato Draghi, segue con apprensione le vicende in tutte le aree del Paese interessate dall’emergenza incendi e metterà in cantiere un programma di ristori per le persone e le imprese colpite, insieme a un piano straordinario di rimboschimento e messa in sicurezza del territorio. Intanto già domani il Capo della Protezione civile nazionale Fabrizio Curcio sarà nella città dello Stretto per verificare sul campo la situazione e guidare personalmente il seguito delle operazioni“.


L’appello di nove Paesi all’Ue: “Rispondere all’uso politico dei migranti”

Fidel Castro, il lider maximo di Cuba