“La portata del Po è vicina alla drammatica soglia psicologica dei 100 metri cubi al secondo al rilevamento ferrarese di Pontelagoscuro”.

“La portata del Po è vicina alla drammatica soglia psicologica dei 100 metri cubi al secondo al rilevamento ferrarese di Pontelagoscuro, che ne decreterebbe la fine dell’immagine di ‘grande fiume’ con tutte le conseguenze soprattutto di carattere ambientale, che ne stanno derivando”. A renderlo noto, l’Osservatorio Anbi sulle risorse idriche.

Al di sotto dei 100 metri cubi al secondo, il corso d’acqua non è più da considerarsi un “grande fiume”. Una epilogo che porta con sé conseguenze devastanti su tutti gli ecosistemi del bacino idrico e della pianura padana. A sviluppare l’allarme, ci ha pensato nuovamente l’Osservatorio Anbi sulle risorse idriche, impegnato ormai da mesi, nel monitoraggio della situazione di emergenza, causata dalle alte temperature e alle scarsissime precipitazioni che hanno caratterizzato l’inverno e la primavera.

acqua
acqua

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’ultimo bollettino

Stando all’ultimo bollettino dell’Autorità Nazionale, la portata del fiume in corrispondenza della sezione di Pontelagoscuro, risulta di 114 metri cubi al secondo, in costante diminuzione. Anche gli affluenti del fiume sono in stato di “siccità estrema” e non possono contribuire a rimpolpare i livelli idrici. Riguardo quegli affluenti in condizioni di miglioramento, che potrebbero “sostenere” il corso d’acqua, ci sarebbero la Dora Baltea (133 metri cubi al secondo), il Ticino (112 metri cubi al secondo) e l’Adda (106 metri cubi al secondo).

In concomitanza alla riduzione dei livelli idrici, alla foce si registra la risalita continua del cuneo salino. L’acqua salata è arrivata fino a 40 km dalla foce del Po di Goro, durante l’alta marea. Si tratta di un fenomeno grave, che coinvolge i tratti terminali della gran parte dei fiumi settentrionali: oltre a ridurre la possibilità di prelievi per un uso potabile, il fenomeno ha conseguenze devastanti sull’ecosistema del fiume.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-07-2022


Sistema Terracina: ora indaga anche l’antimafia

Migranti: nuovi sbarchi a Lampedusa