Eni Gas e Luce multato dal Garante della Privacy: i dettagli

Multa da 11,5 milioni a Eni Gas e Luce per telemarketing e contratti non richiesti

Eni Gas e Luce multato dal Garante della Privacy per telemarketing e contratti non richiesti. Sanzione da 11,5 milioni di euro.

ROMA – Eni Gas e Luce multato dal Garante della Privacy per telemarketing e contatti non richiesti. Si tratta di una doppia sanzione: la prima da 8,5 milioni di euro riguarda trattamenti illeciti nell’attività di vendita e di teleselling. La seconda da 3 fa riferimento alle violazioni nella conclusioni di accordi non voluti dagli utenti nel mercato libero della fornitura di energia e gas.

Si tratta di una prima sanzione importante con il Garante che ha ribadito il proprio pugno duro in caso di violazioni della privacy dell’udente. Una multa ‘importante’ per l’azienda che la dovrà pagare nelle prossime settimane.

Eni Gas e Luce multata dal Garante della Privacy

Gli accertamenti sono iniziati negli scorsi mesi dopo le segnalazione da parte di diversi clienti su presunti contratti conclusi per il passaggio dal mercato tutelato a quello libero senza la richiesta della persona. Questo ha portato ad una multa di 3 milioni.

La sanzione da 8,5 milioni, invece, riguarda l’attività di telemarketing e teleselling. Una doppia violazione che ha portato alla multa da 11,5 milioni di euro e non sono esclusi ulteriori decisioni contro Eni Gas e Luci. La cifra è stata determinata tenendo conto dei parametri indicati dall’Ue. Tra questi figurano l’ampia platea dei soggetti coinvolti, la pervasività delle condotte, la durata della violazione e le condizioni economiche dell’azienda.

Bollette luce e gas
fonte foto https://www.facebook.com/silasystems

Seconda sanzione milionaria

Si tratta della seconda sanzione milionaria ad una grande azienda italiana. Solo qualche giorno fa a finire nel mirino dell’Agcom era stata la Tim con una multa da 4,8 milioni di euro. Un pugno duro che le Autorità hanno ribadito più volte per richiamare le aziende a rispettare i propri clienti. E in futuro ci potrebbero essere altre decisioni simili.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/silasystems

ultimo aggiornamento: 18-01-2020

X