Addio a Ferdinand Piech, ex amministratore delegato della Volkswagen. Grazie al suo lavoro la casa automobilistica sarebbe diventata una delle più apprezzate anche al di fuori della Germania.

È morto a ottantadue anni Ferdinand Piech, ex presidente del consiglio di amministrazione della Volkswagen, conosciuto da tutti, in maniera affettuosa, come il grande vecchio un uomo in grado di rendere davvero grande (e di classe) la macchina del popolo.

Ferdinand Piech
Fonte foto: https://www.facebook.com/DNAtuningPG/?tn-str=k*F

Ferdinand Piech morto

La notizia del decesso di Piech è stata diffusa solo nella tarda serata di lunedì (26 agosto 2019 n.d.r.), ma l’ex amministratore delegato della Volkswagen è morto il sabato precedente, a causa di un malore che lo ha colto mentre si trovava in un ristorante con la moglie. Una cena romantica che si è trasformata in tragedia.

Chi era Piech, ex numero uno della Volkswagen

Nato a Vienna nel 1937 e nipote di Ferdinand Porsche, Piech segue da subito la vocazione, la passione per i motori. Non è solo un amante delle macchine in sé, vuole conoscere tutto quello che c’è dietro al prodotto finale. Soprattutto per quanto riguarda il motore. Si laurea in ingegneria meccanica e inizia a muovere i primi passi nel settore in uno stabilimento della Porsche.

La carriera di Ferdinand Piech: la Volkswagen diventa grande

Dopo un’esperienza decennale nella prestigiosa casa di famiglia, Piech inizia una nuova avventura che lo porta nel Consiglio di Amministrazione dell’Audi, di cui diventerà presidente all’inizio degli anni Ottanta.

Alla guida dell’Audi lascerà il segno mettendo ad esempio in commercio i motori TDI. Prese una casa automobilistica con belle speranze ma poco ambiziosa, lasciò una realtà progettata per competere con la BMW e la Mercedes.

Il suo nome resta ovviamente legato a quello della Volkswagen, e non solo perché è nipote di quel Porsche che, oltre ad aver fondato la nota casa con il suo nome, progettò per Hitler il famosissimo maggiolino. Piech prese una casa automobilistica gelosamente tutelata dallo Stato e la aprì al mondo facendone una delle marche leader di un grande gruppo automobilistico.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
esteri germania motori Volkswagen

ultimo aggiornamento: 27-08-2019


Formula 1 in Belgio: orari e streaming

Crisi di oppioidi negli Usa, maxi multa per la Johnson and Johnson