Erutta l’Etna, doppia colata lavica dal cratere

Etna in eruzione, due colate laviche dal Nuovo cratere Sud-Est. Non ci sono pericoli per la popolazione, resta operativo l’aeroporto di Catania.

Nuova eruzione dell’Etna. Il vulcano regala spettacolo e apprensione per una doppia colata lavica da due fratture originatesi alla base del Nuovo cratere Sud-Est.

Eruzione dell’Etna, due colate laviche dal Nuovo cratere Sud-Est

Si tratta al momento, come testimoniano le immagini e gli studiosi, di due colate non particolarmente consistenti che hanno percorso alcune centinaia di metri.

I condotti magmatici hanno iniziato a tremare raggiungendo anche i valori alti della scala ma il dato ha fatto registrare una sensibile diminuzione già nell’arco di pochi minuti.

Non ci sono pericoli per la popolazione

La notizia più importante e più attesa è evidentemente quella legata alla sicurezza della popolazione. Stando al parere degli esperti allo stato attuale non ci sarebbero rischi per le persone che abitano in prossimità del vulcano.

Non si registrano disagi neanche per quanto riguarda il trasporto aereo. Dai crateri principali dell’Etna si è levata una colonna di fumo che però non ha compromesso il traffico aereo sulla zona. Resta aperto l’aeroporto di Catania e non si registrano ritardi o cancellazioni dei voli.

Etna
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Etna

Eruzione Etna, il punto del direttore dell’Ingv di Catania

A fare il punto della situazione è stato il direttore dell’Ingv di Catania, intervenuto ai microfoni dell’Ansa.

“Siamo all’avvio di una nova fase eruttiva dell’Etna che potrebbe finire presto o durare mesi. I fenomeni sono tutti confinati nella zona sommitale del vulcano e non costituiscono un pericolo per centri abitati e persone, ma bisognerà controllare i flussi di turisti nella zona per la loro sicurezza”.

ultimo aggiornamento: 30-05-2019

X