I conti del gruppo dell’Europarlamento di cui fanno parte Matteo Salvini e Marine Le Pen denunciano un trattamento piuttosto esclusivo.

Lusso e sfarzo per feste e cene. Il gruppo di estrema destra dell’Europarlamento si tratta bene. Secondo quanto riferito da Repubblica, i conti del gruppo Enl (Europa delle Nazioni e delle Libertà), capitanato da Matteo Salvini, Marine Le Pen e l’olandese Geert Wilders, ha organizzato fino allo scorso giugno ritrovi piuttosto costosi. Salta agli occhi un cenone di Natale con sessanta bottiglie di champagne e vino Gevrey-Chambertin, costato ben 13.500 euro.

Le cene esclusive di Salvini e Le Pen

Il controllo delle spese relative al 2016 ha portato alla luce l’opulenza e lo sfarzo dei ritrovi del gruppo di 36 eurodeputati di estrema destra. In particolare a suscitare i dubbi dei revisori dell’Europarlamento sarebbero state alcune serate parigine organizzate da Le Pen e Salvini in locali molto esclusivi della capitale transalpina. Una cena nel ristorante Ledoyen sarebbe costato 401 euro a persona.

In totale le spese dell’eurogruppo ammonterebbero a circa 427mila euro. Tutti i conti risultano pagati dai fondi del gruppo, gestiti da Le Pen.

Prima di poter eventualmente richiedere il rimborso delle somme, l’ufficio della presidenza di Strasburgo avrebbe richiesto ulteriori verifiche e chiarimenti. Nelle responsabilità della spesa non risulterebbero coinvolti, comunque, in alcun modo gli esponenti della Lega, come spiegato in una nota dal segretario del gruppo Enl, Philip Clayes.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
Europarlamlento Marine Le Pen Matteo Salvini politica

ultimo aggiornamento: 31-05-2018


Governo politico o voto: ora è scontro Di Maio-Salvini

I dubbi su Matteo Salvini erano fondati?