Il Parlamento europeo ha votato una risoluzione contro l’Ungheria di Orbàn. FdI e Lega votano contro ma favorevole Forza Italia.

Si spacca su Orbàn la destra italiana. Alla risoluzione di ieri del Parlamento europeo che chiedeva l’esclusione dell’Ungheria di Orbàn dall’erogazione dei fondi comunitari a causa delle violazioni dello stato di diritti, hanno votato contro Fratelli d’Italia e Lega ma non Forza Italia. Budapest aveva ricevuto avvisi e ultimatum, infine aveva accettato di applicare riforme per adeguarsi alle richieste europee. Ma non sono state sufficienti.

L’Ue propone di congelare il 65% del fondo di coesione (circa 7,5 miliardi) e di circa 5,8 miliardi del Piano nazionale di ripresa e resilienza destinati all’Ungheria a causa delle continue violazioni dello stato di diritto, dai problemi con il sistema elettorale e con l’indipendenza della magistratura e dal rispetto delle libertà dei cittadini.

Vikor Orban
Vikor Orban

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Un banco di prova per Giorgia Meloni

Secondo il Parlamento europeo le misure correttive «non sono sufficienti per affrontare l’attuale rischio sistemico per gli interessi finanziari dell’Ue e i deputati chiedono a Commissione e al Consiglio di non cedere alla pressione che l’Ungheria sta esercitando su di loro bloccando decisioni cruciali dell’Ue, come i diciotto miliardi di euro di aiuti all’Ucraina e l’accordo globale sull’aliquota minima dell’imposta sulle società» si legge nel comunicato.

I rapporti già tormentati tra Budapest e Bruxelles sono sempre più in bilico. Ma non solo, la sua vicinanza a Putin e l’opposizione alle sanzioni di Orbàn contro la Russia hanno sollevato qualche malumore anche tra gli alleati. La stessa premier Giorgia Meloni, da sempre amica e vicina a Orbàn, ha condannato la linea filo-russa e questa nuova decisione di Bruxelles la sta mettendo in difficoltà. Questa volta la Commissione sembra orientata a bloccare realmente i fondi e resta da vedere se Meloni difenderà o condannerà il suo amico sovranista.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 25-11-2022


Femminicidi, Meloni: “Come donna sento forte questo impegno”

Meloni: cambiano le regole sull’abuso d’ufficio