Evasione fiscale, nel 2019 sequestrati 6 miliardi di euro

Evasione fiscale, nel 2019 sequestrati 6 miliardi di euro

Evasione fiscale, nel 2019 sequestri per 6 miliardi di euro. La magistratura ha aperto oltre sedicimila fascicoli.

ROMA – Evasione fiscale, nel 2019 sequestri per 6 miliardi di euro. La fotografia è stata fatta dalla Guardia di Finanza in un rapporto citato dal Corriere della Sera. Un trend che era già stato evidenziato nei mesi scorsi con numeri che non sembrano essere destinati a diminuire.

Sono oltre sedicimila i fascicoli aperti dalla Procura contro le persone che hanno deciso di non pagare le tasse. Numeri che preoccupano e non poco lo Stato pronto a dichiarare battaglia a tutte queste persone che hanno deciso di non fare il proprio dovere di cittadino. La speranza resta quella di avere un netto calo di evasori nel 2020. Obiettivo non semplice da raggiungere ma da Palazzo Chigi si chiede aiuto agli stessi italiani.

Le dure parole di Mattarella

L’evasione fiscale è uno degli argomenti che il presidente Mattarella ha deciso di affrontare in quasi tutte le sue uscite pubbliche. In una delle ultime ha definito questi numeri “una cosa indecente“. Il Capo dello Stato si è appellato a tutti gli italiani per chiedere maggiore correttezza.

Secondo Mattarella, infatti, un rispetto della legge consentirebbe allo Stato di avere maggiori risorse economiche e di conseguenza aumenterebbe il benessere del Paese.

Sergio Mattarella Biocampus
Il Presidente Sergio Mattarella in occasione della cerimonia di inaugurazione dell’Anno Accademico 2019–2020 dell’Università Campus Bio-Medico di Roma

I numeri spaventano

I numeri del rapporto della Guardia di Finanza spaventano. Sono oltre sedicimila i fascicoli aperti dalla magistratura italiana in questo 2019 con sequestri per 6 miliardi di euro. Cifre astronomiche che confermano un trend negativo nel nostro Paese.

E, riprendendo le parole di Mattarella, non è solo un problema di leggi e norme ma si tratta di una questione di cultura e mentalità. C’è bisogno di cambiare assolutamente passo in questa vicenda per consentire al nostro Paese di ritrovare (almeno in parte) quel benessere che è stato perso con l’attuale crisi.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/pg/Guardia-di-Finanza

ultimo aggiornamento: 12-12-2019

X