L’ex bambino di ‘Nevermind’ ha fatto causa ai Nirvana per pornografia. L’immagine ha scritto una delle pagine della storia del rock.

ROMA – L’ex bambino di ‘Nevermind’ ha deciso di fare causa ai Nirvana per pornografia. Come riportato da La Repubblica, Spencer Elden ha deciso di chiamare in causa la band per la foto che lo ritrae nudo e sott’acqua in piscina nella copertina di uno degli album simbolo della storia del rock.

Secondo il legale dell’uomo, l’immagine supera il confine del lecito ed entra in quello chiamato Child porn. Inoltre, la presenza della banconota trasforma il ritratto nella foto in un sex worker. Da qui la decisione di iniziare una battaglia legale nei confronti della band.

La scelta di Spencer Elden

Spencer Elden è stato scelto a soli quattro mesi per far parte dell’album Nevermind. Una prima uscita ufficiale da parte dell’ormai ex bambino che ha portato ai genitori 200 dollari. L’immagine dell’esca e la banconota sono state aggiunti dai grafici a copertina ultimata.

Ora a distanza di 30 anni la decisione di portare in causa la stessa band con l’accusa di pornografia. Una lunga battaglia legale destinata a durare ancora diverso tempo anche se i Nirvana non hanno rilasciato commenti su quanto fatto dall’ex neonato.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

giustizia aula tribunali
giustizia aula tribunali

Le accuse

L’accusa contestata alla band sono quelle di pornografia. Secondo il legale dell’uomo, l’immagine nuda ha superato il limite del lecito e raggiunto quello che loro hanno chiamato child porn, mentre la presenza della banconota ha portato il bambino ad essere un sex worker.

Una decisione sicuramente a sorpresa e destinata a durare per diverse settimane. Il giovane, infatti, non sembra essere intenzionato a fare passi indietro e non si esclude un confronto con la stessa band per trovare un accordo economico, ma su questo non si hanno certezze.


Green Pass a scuola, i presidi: “Siamo in alto mare”

Sulmona, profuga afghana partorisce bimba. Il padre è stato fucilato dai Talebani