F1 2026: nuove macchine e tecnologie rivoluzionarie
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

F1 2026: nuove macchine e tecnologie rivoluzionarie

F1

Le nuove regole delle monoposto di F1 del 2026 spiegate: abolito il DRS, introdotti il MOS e l’aerodinamica attiva.

La Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA) ha recentemente svelato le nuove linee guida tecniche per la costruzione delle monoposto che correranno nel Mondiale di F1 del 2026. Questa rivoluzione giunge durante il fine settimana del Gran Premio del Canada, con la Ferrari che si presenta fiduciosa dopo la vittoria di Charles Leclerc a Monaco. Le nuove regole puntano a rendere le auto più leggere, più agili e maggiormente eco-sostenibili. Tra le novità principali troviamo l’abolizione del DRS, l’introduzione del Manual Override System (MOS) e l’utilizzo di sistemi di aerodinamica attiva.

Come fare soldi? 30 idee semplici per guadagnare

Williams F1
Williams F1

Macchine più leggere e corte

Uno dei principali obiettivi delle nuove regole è migliorare l’agilità delle monoposto. Le auto del 2026 saranno più strette e dovranno pesare almeno 768 kg, ovvero 30 kg in meno rispetto alle attuali. Inoltre, il passo sarà accorciato di 20 cm. Questi cambiamenti sono volti a risolvere problemi come il porpoising, ossia i saltellamenti causati dall’effetto suolo. Il direttore tecnico della FIA, Nikolas Tombazis, ha dichiarato: “Crediamo che le nuove regole renderanno le gare più combattute e le auto ancora più vicine tra loro“.

Cambia il fondo ed è importantissimo, ecco perché

Una delle modifiche più significative riguarda il fondo delle monoposto. Nel 2026, scomparirà il pavimento con i tunnel Venturi a favore di un fondo piatto combinato con un diffusore a bassa estrazione. Questa configurazione dovrebbe ridurre le turbolenze e migliorare la visibilità in condizioni di pista bagnata, oltre a diminuire la rigidezza per migliorare le prestazioni nelle curve lente. Secondo i dati della FIA, le nuove auto subiranno una riduzione del carico aerodinamico del 30% e una diminuzione della resistenza all’avanzamento del 55%.

Le nuove power unit del 2026 saranno meno costose e più semplici, eliminando l’MGU-H. Questo cambiamento ha attratto nuovi costruttori come Audi e Ford e ha visto il ritorno ufficiale di Honda con Aston Martin. La potenza elettrica sarà triplicata, arrivando al 50% del totale, ossia 350 kW, mentre il motore a combustione, alimentato con carburanti sostenibili al 100%, sarà ridotto a 400 kW. Questo ha richiesto un cambiamento drastico dell’aerodinamica delle monoposto per mantenere elevate le prestazioni.

Il DRS sarà sostituito dal MOS (Manual Override System), che consentirà ai piloti di gestire l’energia accumulata e il suo rilascio durante le fasi di sorpasso o difesa. Tombazis ha spiegato che l’aerodinamica attiva, con ali anteriori e posteriori mobili, permetterà di ridurre la resistenza aerodinamica sui rettilinei e di massimizzare la velocità.

Le nuove regole della F1 2026 segnano un passo significativo verso gare più spettacolari e sostenibili. Con monoposto più leggere, aerodinamica attiva e carburanti sostenibili, la Formula 1 si prepara a una nuova era di innovazioni tecniche e performance emozionanti. La rivoluzione è appena iniziata, e i tifosi possono aspettarsi uno spettacolo senza precedenti.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 6 Giugno 2024 18:39

Juventus: massima spinta su Koopmeiners e Calafiori

nl pixel