F1, Ferrari: Sainz tratta con Audi, ma il futuro è già deciso
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

F1, Ferrari: Sainz tratta con Audi, ma il futuro è già deciso

F1, Ferrari: Sainz tratta con Audi, ma il futuro è già deciso

Dinamiche interne alla Ferrari e la posizione di Carlos Sainz: tra strategie di rinnovo, gestione del team e aspettative per il futuro in F1.

La Scuderia Ferrari, un nome che risuona con prestigio e storia nel mondo della F1, si trova oggi di fronte a un bivio cruciale: la gestione del suo “ecosistema”, in particolare in relazione al pilota Carlos Sainz. L’ambiente interno alla Ferrari, noto per le sue dinamiche complesse, è stato spesso teatro di divisioni anziché di coesione, soprattutto nei momenti più delicati della competizione. Queste fratture si sono manifestate non solo tra i tifosi, un fenomeno abbastanza normale nel mondo dello sport. Ma anche all’interno del team stesso, mettendo in luce le sfide che la Scuderia deve affrontare per mantenere un equilibrio efficace.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Il Gran Premio d’Italia 2023: un episodio rivelatore

Ricordiamo il Gran Premio d’Italia 2023 come un momento cruciale, in cui Sainz ha difeso la sua posizione dagli attacchi dei colleghi, nonostante le difficoltà incontrate. Frédéric Vasseur, in qualità di spettatore interessato, ha deciso di non accogliere la richiesta di Sainz di congelare le posizioni. Scatenando la reazione del clan Sainz. Questa situazione ha sollevato dubbi sulla gestione delle gare da parte di Ferrari, specialmente in confronto ad altri eventi in cui Charles Leclerc sembrava essere favorito.

Carlos Sainz Senior e Reyes Vázquez de Castro, i genitori di Sainz, hanno risposto a questa dinamica con dichiarazioni e azioni che sembravano far parte di una strategia più ampia. Forse mirata a preparare il terreno per un futuro rinnovo contrattuale o per giustificare una sua mancanza. Tali mosse hanno alimentato speculazioni su una possibile strategia di negoziazione sottostante, anche se prove concrete non sono mai emerse.

Ripercussioni familiari e tattiche di comunicazione

Il contratto di Sainz, così come quello di Leclerc, scade alla fine del 2024. Recenti discussioni hanno suggerito la possibilità di un rinnovo, anche se l’annuncio formale non è ancora stato fatto. Mentre per Leclerc si parla di un legame a lungo termine, per Sainz si discute di un’estensione più limitata. Nonostante ciò, Sainz continua a considerare la Ferrari come la sua prima opzione, pur esplorando altre opportunità nel mercato.

Sainz ha mostrato interesse per un ruolo di leadership in un team ambizioso, avendo avuto colloqui con Audi, che è alla ricerca di un pilota con esperienza e talento per un progetto in fase di sviluppo. Nonostante i colloqui, non è stato raggiunto un accordo, ma le discussioni mostrano la volontà di Sainz di valutare tutte le sue opzioni.

Le recenti dichiarazioni del padre di Sainz sembrano indicare una tendenza positiva verso un rinnovo con Ferrari. Questa direzione è rafforzata dal desiderio di Sainz di avere chiarezza sul suo futuro in anticipo: “Preferisco iniziare una stagione sapendo già dove sarò l’anno successivo. Il mio obiettivo è quello di arrivare al campionato 2024 senza alcuna preoccupazione e con un contratto per il futuro già firmato“.

La Ferrari, da parte sua, sembra pronta a offrire a Sainz un ruolo paritario, come confermato da Vasseur, che si oppone a un modello in cui un solo pilota domina il team. Questa posizione promette un equilibrio e una competitività sani all’interno della squadra, con Sainz determinato a non essere un semplice gregario nella prossima stagione, ma un attore principale nella ricerca del riscatto rosso.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 31 Dicembre 2023 17:45

Fabio Caressa senza freni sul Milan: “Pioli? Ibrahimovic è a Miami con Boldi”

nl pixel