La pole del Gran Premio d’Austria di F1 va a Max Verstappen, dietro Leclerc con Sainz subito dietro. Male le due Mercedes.

Le qualifiche del Gran Premio d’Austria di F1, partono con la marea arancione dei tifosi di Max Verstappen che fanno un gran tifo. Fuori in Q1 Ricciardo (sempre più in basso), Stroll, Zhou, Latifi e l’ex campione del mondo Vettel. Ferrari che si mostrano insieme alla Red Bull di Max Verstappen in gran forma.

Fuori Gasly, Albon, Bottas, Tsunoda e Norris nel Q2. Perez non al massimo in questo Q2 soffre durante il giro secco. Norris non riesce nemmeno a fare un giro senza track limits presi. Davanti la Mercedes c’è sempre e sembra arrivata al livello delle prime due in classifica costruttori ossia Ferrari e Red Bull. Perez sarà investigato a fine qualifiche perché il netto superamento dei track limits non gli ha cancellato il giro che gli è valso il Q3. I sensori non si sono attivati.

Max Verstappen Red Bull
Max Verstappen Red Bull

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il giro della pole

Arriva il Q3 del Gran Premio d’Austria della F1: nel primo tentativo Verstappen si mette primo, secondo Leclerc, terzo Sainz, poi Perez. Sorpresa per Lewis Hamilton che a muro, partirà decimo ma avrebbe potuto prendere anche la seconda fila con il giro. Dopo la bandiera rossa, si riprende con gli ultimi cinque minuti. L’altra Mercedes di Russell va a muro, e sono entrambe fuori. I ferraristi superano Verstappen che all’ultimo settore per 29 millesimi si prende la pole position. Dietro Perez quarto, Russell quinto, Ocon sesto, settimo Magnussen, ottavo Mick Schumacher, nono Alonso e decimo Hamilton.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Formula 1

ultimo aggiornamento: 08-07-2022


Ricorso multa: come presentarlo, chi può farlo e come procedere

F1, Gran Premio d’Austria: la Sprint Race viene vinta da Verstappen