Farmaci contro raffreddore, Aifa: "Rischio ischemie"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Farmaci contro raffreddore, Aifa: “Rischio ischemie”

negozio farmacia farmacista

L’Agenzia italiana del farmaco ha indetto dei controlli sui farmaci anti raffreddore per un presunto rischio ischemia.

Riflettori puntati sui farmaci anti raffreddore, per un presunto rischio ischemia. Sarebbero sorte alcune segnalazioni che rivelano, come nei consumatori di questi farmaci contenenti pseudoefedrina, sarebbero sorti dei casi di encefalopatia posteriore reversibile e sindrome da vasocostrizione cerebrale reversibile. 

Alla luce delle segnalazioni sorte, il comitato per la sicurezza dell’agenzia europea del farmaco (Ema) ha indetto un controllo relativo ai farmaci anti raffreddore in quanto presunti responsabili di patologie che colpiscono i vasi sanguigni nel cervello.  

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

negozio farmacia farmacista

Si tratta di farmaci che vengono assunti per via orale, da soli e talvolta in concomitanza con altri farmaci che aiutano ad alleviare situazioni come congestione nasale causata dal raffreddore, allergie o influenza. Alcune segnalazioni hanno comprovato che l’utilizzo smodato di questi medicinali può portare ad un minor afflusso di sangue al cervello provocando appunto l’ischemia. Talvolta le complicazioni possono essere mortali. Tra i sintomi segnalati ritroviamo nausea e mal di testa, e nei casi più critici anche convulsioni. 

Cosa è la pseudoefedrina e in quali medicine è contenuta?

L’Agenzia italiana del Farmaco ha specificato che “la pseudoefedrina agisce stimolando le terminazioni nervose a rilasciare la noradrenalina, che provoca la costrizione (restringimento) dei vasi sanguigni. Ciò riduce la quantità di fluido rilasciato dai vasi, con conseguente minore gonfiore e minore produzione di muco nel naso.”

Poi specifica: “I medicinali contenenti pseudoefedrina sono autorizzati in vari Stati membri dell’UE da soli o in combinazione con medicinali per il trattamento dei sintomi del raffreddore e dell’influenza come mal di testa, febbre e dolore o rinite allergica (infiammazione delle vie nasali) nelle persone con congestione nasale. All’interno dell’UE, i medicinali contenenti pseudoefedrina sono disponibili con vari nomi commerciali, tra cui Actifed, Aerinaze, Aspirin Complex, Clarinase, Humex rhume e Nurofen Cold and Flu.”

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 10 Febbraio 2023 16:30

Cannabis, presto illegale nel quartiere a luci rosse di Amsterdam

nl pixel