La ‘fase 2’ in Piemonte: mascherine obbligatorie dal 4 maggio. Cirio: “Ne distribuiremo 5 milioni”.

TORINO – Il Piemonte programma la ‘fase 2’. La Regione ha deciso per l’obbligo della mascherina dal 4 maggio. Per far rispettare a tutti questa misura nelle prossime settimane dovrebbero essere distribuiti 5 milioni di dispositivi di protezione alla popolazione. Una spesa totale di 6 milioni di euro che sarà coperta dalle donazioni che sono arrivate da inizio emergenza.

Il governatore Cirio sta studiando tutte le fasi della ripartenza e a breve potrebbe essere pubblicato un piano per cercare di capire come riaprire nella massima ripartenza.

Il governatore Cirio: “Mascherine obbligatorie per tutti”

Il Piemonte pensa ad una ripartenza e per farlo ha deciso dell’obbligo delle mascherine per tutte. “Ad aggiudicarsi la gara realizzata attraverso Scr sono state tre aziende della Regione – ha assicurato in conferenza stampa il governatore Cirio – insieme a Poste Italiane e alle associazioni che rappresentano gli enti locali stiamo definendo le modalità migliori per organizzare la distribuzione alle famiglie sul territorio“.

Secondo le prime indiscrezioni le mascherine saranno assegnate a domicilio e soprattutto si potranno lavare. Maggiori dettagli arriveranno nelle prossime settimane ma il Piemonte è pronto a partire dal 4 maggio.

Regione Piemonte
fonte foto https://www.facebook.com/regione.piemonte.official/

Trend costante in Piemonte

Una crescita lenta ma costante in Piemonte. La Regione è la terza più colpita dietro a Lombardia ed Emilia Romagna con la provincia di Torino che ha avuto migliaia di casi. La situazione, però, sembra essere in miglioramento tanto che la Regione ha programmato la ‘fase 2’.

Dal 4 maggio obbligo mascherine per tutte. Una misura che, molto probabilmente, in futuro sarà applicata dalla maggior parte delle Regioni ma prima deve essere garantita la disponibilità delle protezioni. E per questo in alcune zone il provvedimento potrebbe essere approvato con qualche settimana di ritardo.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.


La maggioranza si spacca sul Mes. E la Lega attacca: “Non ci fanno votare”

Coronavirus, 104 Rsa non in regola. In Piemonte perse mail dei medici di famiglia