Emergenza coronavirus, Italia verso la fase 2: il modello Ferrari per la riapertura in massima sicurezza per i dipendenti.

Fase 2, il modello Ferrari per la ripartenza. A pochi giorni dall’inizio della fase della gestione dell’emergenza coronavirus, il nodo centrale è uno solo: come riaprire le aziende senza mettere a rischio la salute delle persone. E quindi evitando che il virus torni a diffondersi in maniera capillare. Indicazioni importanti potrebbero venire dagli stabilimenti della Ferrari, che con l’ausilio degli esperti ha messo a punto un piano anti-Covid-19.

Charles Leclerc
Montmelo’ (Spagna) 28/02/2019 – test F1 / foto Federico Basile/Insidefoto/Image Sport nella foto: Charles Leclerc

Come riaprire la aziende in sicurezza, il modello Ferrari contro il coronavirus

In casa Ferrari, che per la progettazione del piano si è avvalsa anche della collaborazione anche di Burioni, nasce un team di crisi che sarà chiamato a gestire eventuali emergenze e criticità. Il Corriere della Sera riporta quelle che dovrebbero essere le condizioni poste dalla Rossa.

Le modalità di accesso

Prevedibile e inevitabile l’accesso contingentato agli stabilimenti. Potranno accedere alle strutture solo i dipendenti e rappresentanti di altre società solo per motivi di lavoro indispensabili. Sono vietati gli accessi per le persone provenienti da quelle che l’Oms indica come zone a rischio. Si procederà, come avverrà probabilmente a livello nazionale, anche con la misurazione della temperature corporea al momento dell’ingresso in ufficio.

La gestione degli spazi interni

Per quanto riguarda gli spazi interni dovranno essere rivisti per garantire il rispetto della distanza di almeno un metro tra le persone, che dovranno indossare le mascherine chirurgiche fornite dalla Ferrari.

Le trasferte di lavoro

Per quanto riguarda le trasferte di lavoro, si procederà con una visita sanitaria prima della partenza e al momento del rientro. I dipendenti che si sposteranno saranno muniti di mascherine e disinfettante. Sarà fatto divieto per questi di spostarsi con i mezzi di trasporto pubblico.

Ferrari
fonte foto https://www.facebook.com/Ferrari/

Il modello Ferrari

Non c’è dubbio che il modello Ferrari verrà preso in analisi anche dalla task force, che monitorerà l’evolversi della situazione dalle parti di Maranello. In base alle informazioni a disposizione, le linee generali del piano della squadra governativa per le riaperture dovrebbe ricalcare quello messo in atto dalla Ferrari.


Giochi di macchine, da Gran Turismo a quelli gratis: una guida per gli appassionati

I settori che potrebbero riaprire il 4 maggio