Trattativa in corso tra FCA e PSA per la fusione tra i due gruppi. Nascerebbe una realtà dal valore stimato di cinquanta miliardi di dollari.

Fca riapre la trattativa per la fusione ma questa volta si rivolge a PSA, il gruppo che controlla i marchi di Peugeot e Citroen. Il Wall Street Journal, autore dell’esclusiva, ha specificato che i lavori sono ancora in corso e non sarebbe certa la buona riuscita della contrattazione.

WSJ, trattative in corso tra FCA e PSA per la fusione

La notizia è stata rilanciata dal Wall Street Journal che ha contatto e citato persone che sarebbero vicine alla trattativa o comunque informate dei fatti.

FCA e PSA avrebbero avviato le trattative per la fusione dei due gruppi. L’operazione, se dovesse andare a buon fine, porterebbe alla nascita di un gruppo dal valore stimato di cinquanta miliardi di dollari.

FCA
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/FCA-Fiat-Chrysler-group

Tavares Ceo del nuovo gruppo, Elkann presidente: le indiscrezioni sul possibile organigramma

Il WSJ ha portato alla luce anche diversi dettagli legai all’organizzazione e all’organigramma della nuova realtà. L’Amministratore delegato del gruppo PSA, Carlo Tavares, andrebbe a ricoprire il ruolo di Ceo della nuova realtà. La carica di presidente sarebbe invece affidata a John Elkann, già presidente di FCA.

Il punto sulla trattativa: fusione tra pari per la nascita di un colosso che rilancerebbe le sorti dei due gruppi

La trattativa tra le parti avrebbe superato la fase preliminare e sarebbe entrata nel secondo stadio. La situazione è ancora molto fluido e le condizioni potrebbero cambiare in corso d’opera, ma la sensazione è che in casa FCA circoli in moderato ottimismo per la buona riuscita della contrattazione. Nella giornata del 30 ottobre le parti hanno diramato un comunicato con cui hanno confermato le operazioni in corso.

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini


Vertice di maggioranza, piena sintonia sulla manovra. Si chiude in settimana

Fca e Psa, nasce un gruppo leader a livello mondiale