Fiat Panda: scheda tecnica, motori e allestimenti della terza serie

Fiat Panda: scheda tecnica, motori e allestimenti della terza serie

Giunta alla terza generazione, la Fiat Panda nata nel 1980 rappresenta un classico senza tempo nel segmento delle utilitarie.

La Panda è un modello di utilitaria prodotto dalla Fiat. Nasce nel 1980, su progetto di Giorgetto Giugiaro, per sostituire la piccola Fiat 126; la prima serie del classico ‘pandino‘ resta in produzione fino al 2003: nell’arco di una carriera ultra ventennale, ne vengono realizzate due serie (1980-85 e 1986-2003), senza particolari modifiche del design originale. La seconda generazione della Panda, disegnata da Giuliano Biaso secondo un gusto decisamente più moderno, viene prodotta tra il 2003 ed il 2013 e insignita del premio di Auto dell’Anno 2004; già nel 2011, però, al Salone dell’Auto di Francoforte, debutta la terza serie che viene assemblata nello stabilimento di Pomigliano d’Arco.

Scheda tecnica Fiat Panda

La terza generazione della Panda viene prodotta in quattro versioni diverse: base, 4×4, City Cross e Cross 4×4. Ciascuna presenta delle dimensioni leggermente diverse: con 3.653 mm di lunghezza, la Panda è il modello più ‘corto’ mentre le varianti Cross (3.705 mm) sono quelle più lunghe. La larghezza va dai 1.643 mm ai 1.662 mm mentre l’altezza varia dai 1.551 mm della versione base ai 1.634 mm della Cross 4×4.

Il modello di ingresso della Panda prevede cerchi in lega da 14” Silver o da 15” bruniti con un pattern delle razze diverso; le tinte di carrozzeria sono Rosso Amore, Bianco Gelato, Nero Cinema, Arancio Sicilia e Grigio Moda per le tonalità pastello, cui si aggiungono le vernici metallizzate Blu Mediterraneo, Grigio Argento e Grigio Colosseo. Per questa versione sono previsti tre allestimenti: Pop, Easy e Lounge.

Il primo offre volante regolabile, climatizzatore manuale e un assortimento di dispositivi di sicurezza che include ABS, EBD e BAS (ripartitore elettronico di frenata), integrati da Hill Holder per le partenze in salita e un set di 4 airbag. Il livello Easy aggiunge alla dotazione di base i poggiatesta per i sedili posteriori, la luce nel vano bagagli e un impianto radio con lettore CD ed MP3 con due altoparlanti. Infine, l’allestimento top di gamma prevede le calotte dei retrovisori e le maniglie esterne in tinta con la carrozzeria, la fascia della plancia verniciata, barre al tetto, fasce paracolpi, volante in pelle con comandi integrati, fari fendinebbia, radio con Uconnect e supporto smartphone con app dedicata.

La Panda Cross monta un sistema di sospensioni anteriori McPherson e posteriori a ruote interconnesse e si caratterizza per alcuni dettagli estetici esclusivi: skid plates e modanatura laterale in tinta con la carrozzeria, plancia grigio titanio, sedili in tessuto con inserti in eco-pelle e climatizzatore automatico. Di questa versione esiste l’allestimento Panda Waze, che offre Radio Uconnect Mobile con comandi al volante e supporto per Smartphone, luci diurne a LED, fendinebbia, bumper laterali neri, sedili in tessuto e servosterzo elettrico.

Le due versioni della Fiat Panda 4×4 sono dotate di tecnologia “Torque on demand” che – come si legge sul sito del costruttore –  “si avvale di due differenziali e di un giunto controllato elettronicamente che ripartisce la trazione sui due assali in modo omogeneo e proporzionato“. La variante Cross è l’unica della gamma ad avere il selettore di guida, oltre a distinguersi per alcuni elementi stilistici di carrozzeria come le fasce laterali paracolpi e lo skid-plate color argento, i cerchi in lega da 15’’ bruniti opachi con pneumatici All Season e il terminale di scarico cromato. L’equipaggiamento prevede anche 6 airbag (conducente, passeggero e laterale anteriore).

Fiat Panda
Fonte immagine: https://twitter.com/fiat

Motorizzazioni Fiat Panda

La gamma di motori offerti in dotazione alla Panda comprende quattro tipi di alimentazione: benzina, diesel, metano e GPL. Per quanto concerne i propulsori a benzina, le unità son due. La prima è il 4 cilindri in linea aspirato da 1.2 litri (1.242 cc di cilindrata) in grado di erogare 69 CV di potenza (a 5.500 giri) e 102 Nm di coppia, abbinato alla trazione anteriore e ad un cambio meccanico a cinque rapporti. Spinta da questa power unit la Panda tocca i 164 km/h di velocità massima e scatta da 0 a 100 km/h in 14.8 secondi; tale motorizzazione è disponibile anche nella versione Easy Power a doppia alimentazione benzina/GPL (con la stessa taratura di potenza) che, stando ai dati dichiarati dal costruttore, consuma 7.2 / 5.6 l di carburante ogni 100 km percorsi (in ciclo combinato) e produce emissioni di CO2 pari a 116 / 129 g per km.

La seconda unità alimentata a benzina è il motore 0.9 TwinAir; si tratta di un due cilindri in linea, sovralimentato, capace di sviluppare 80 CV di potenza a 5.500 giri; offerto solo sugli allestimenti Easy e Lounge, è coadiuvato dal cambio meccanico a 5 rapporti sui modelli a trazione anteriore e dalla trasmissione a sei marce su quelli con le quattro ruote motrici. Dal punto di vista prestazionale, il riscontro migliore è sulle Panda a trazione anteriore, dove la velocità massima tocca i 177 km/h e l’accelerazione da 0 a 100 km/h è di 11.2 secondi. Il motore da 0.9 litri, associato solo alla trazione anteriore, è offerto anche nella variante a doppia alimentazione benzina/metano.

La Fiat Panda diesel, invece, è sospinta dal motore turbo 1.3 Multijet, un quattro cilindri in linea da 95 CV, erogati già a 3.750 giri. Associato sia alle due che alle quattro ruote motrici a seconda del modello, questa unità sfodera prestazioni molto simili al TwinAir, con una velocità limite che sfiora i 170 km/h e uno scatto da 0 a 100 km orari in circa 13 secondi. Il propulsore a gasolio risulta molto più efficiente per ciò che riguarda consumi ed emissioni; la Fiat dichiara 94 g/km di CO2 e un dispendio di carburante in ciclo combinato di 3.6 litri per 100 km.

Listino prezzi Fiat Panda

I prezzi di listino della Fiat Panda ne fanno un modello di utilitaria piuttosto accessibile per una vasta gamma di pubblico. Un modello base con motore a benzina, infatti, è offerto con un prezzo d’attacco pari a 11.390 euro, mentre l’allestimento più prestigioso (la versione con TwinAir 0.9 e trazione integrale) viene offerto a partire da 16.890 euro. Per le varianti a doppia alimentazione, i prezzi sono leggermente più alti: tra i 14.000 e i 15.000 euro circa per le Panda a benzina/metano e tra 16.000 e i 17.000 euro per le varianti a GPL. La gamma della Panda con motore diesel copre un range di prezzi che va dai 14.650 euro di un entry level ai 18.140 euro di un modello con motore 1.3 MJT a quattro ruote motrici.

Fonte immagine: https://twitter.com/fiat

Fonte immagine: https://twitter.com/fiat

ultimo aggiornamento: 05-09-2018

X