La Fiorentina attraverso il suo sito con un comunicato esorta i tifosi ad evitare esternazioni razziste o discriminatorie.

La Fiorentina si prepara al match d’andata della Coppa Italia in semifinale contro la Juventus, che segna pure il ritorno di Dusan Vlahovic a Firenze. La società viola ha così comunicato con una nota nel proprio sito:

“La Fiorentina ringrazia i tantissimi tifosi che saranno allo stadio accanto alla squadra per la partita Fiorentina-Juventus di mercoledì. Il Club viola invita anche in questa occasione i nostri tifosi a sostenere la squadra con tutta la loro passione, il loro cuore e la loro straordinaria ironia, facendo sentire per tutti i 90 minuti l’amore per i nostri colori, evitando cori razzisti e discriminazioni che nulla hanno a che vedere con la nostra cultura e la nostra storia. FORZA VIOLA”.

Dusan Vlahovic Fiorentina
Dusan Vlahovic Fiorentina

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il commento di Allegri sul ritorno di Vlahovic

Anche l’allenatore della Juventus ha parlato della sfida di Vlahovic contro la sua ex Fiorentina: “Per l’intelligenza e la cultura dei tifosi fiorentini, domani sera dovrà essere come per tutti una serata di sport, di calcio. A due mesi dal trasferimento di Vlahovic alla Juventus, è e sarà sempre riconoscente alla città di Firenze, ai fiorentini, alla società che lo ha cresciuto e gli ha permesso di arrivare a giocare alla Juve.”

Aggiunge: “Sarà una partita di calcio, una bella partita, come lo sono sempre state tra queste due squadre, ma le cose preoccupanti non sono le partite di calcio, in questo momento lo sono altre cose come la guerra e altri problemi che abbiamo in giro per il mondo, non Juventus Fiorentina. La Fiorentina ha un allenatore giovane, bravo, intraprendente, che gli ha dato un gioco aggressivo, divertente, con dei buoni giocatori, mentre la Juventus ha voglia di arrivare in finale. Sarà una bella serata di sport”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news

ultimo aggiornamento: 01-03-2022


Juventus, Allegri: “Miretti, Aké, Soulé? uno di questi tre credo che giocherà”

Juventus, De Ligt: “c’è ancora più pressione sulle mie spalle, mi piace”