Caso fondi russi alla Lega, il Pd e Leu bloccano i lavori in Aula, Roberto Fico invita Salvini e riferire alla Camera, Salvini: “Mi recherò in Parlamento al question time”.

Caso fondi russi alla Lega, il Pd blocca i lavori in Aula. La decisione è stata presa dopo che Salvini ha fatto sapere che riferirà in Aula, ma solo in occasione del question time. Ad annunciarlo è stato lo stesso ministro dell’Interno che ha scatenato la reazione del Pd, che ha trasformato il Parlamento in un vero e proprio campo di battaglia.

Fondi russi alla Lega, il Pd blocca i lavori alla Camera

Zingaretti lo aveva annunciato: non daremo pace a Salvini fino a quando non riferirà in Aula. E in effetti i dem sembrano intenzionati a bloccare i lavori dell’Aula fino a quando il vicepremier non rispondere a tutte le domande.

Deputati del Partito democratico e di LeU hanno occupato le commissioni in cui si stanno discutendo gli emendamenti al decreto Sicurezza Bis di Matteo Salvini.

Nicola Zingaretti
fonte foto https://www.facebook.com/nicolazingaretti/

Roberto Fico dalla parte del Pd, Salvini deve riferire in Aula

Dalla parte del Pd anche il presidente della Camera Roberto Fico, il quale ha invitato in diverse occasioni il leader della Lega a recarsi in Parlamento per riferire ai parlamentari. Invito ribadito anche dal leader del Movimento Cinque Stelle Luigi Di Maio e dal premier Giuseppe Conte.

Roberto Fico
Roberto Fico

Decreto Sicurezza fermo in Commissione

La protesta delle opposizioni rallenta il percorso del decreto Sicurezza Bis in Commissione con il rischio di uno slittamento dell’approvazione. La palla passa ora a Matteo Salvini, che si ritrova al bivio pressato dal Pd, dal MoVimento e dal premier Conte.


La nuova Europa spacca il governo: scontro Lega-Movimento Cinque Stelle

Russiagate, Conte sfida Salvini in Senato e accontenta il Pd