“Nel mondo, nessun Paese ha il patrimonio di borghi che possiede l’Italia. Le soluzioni politiche in campo, faranno scelte precise”.

“Nel mondo nessun Paese ha il patrimonio di borghi che possiede l’Italia. Le scelte politiche che metteremo in campo nei prossimi anni, potranno determinare la crescita e la ripartenza di molti territori del Paese e vincere la sfida del ripopolamento delle aree interne”. Lo ha detto il ministro della Cultura, Dario Franceschini, intervenendo all’incontro titolato “Arte e Cultura: una strategia di rilancio per il Paese”, promosso da PwC Italia in collaborazione con il gruppo editoriale Gedi.

Dario Franceschini
Dario Franceschini

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole di Franchescini

Franceschini ha poi proseguito: “Il progetto Borghi del Ministero della Cultura, che prevede un investimento di oltre 1 miliardo di euro dei fondi del Pnrr, è molto ambizioso. Abbiamo rispettato tutti gli obiettivi, fissati per il 30 giugno. Le Regioni hanno individuato piccoli borghi, completamente o quasi spopolati, e ne hanno identificato una vocazione prevalente per il recupero e la riqualificazione. Se questa sfida funzionerà, avremo un territorio infinito che tornerà a vivere. Abbiamo inoltre voluto una norma per il contributo al pagamento dell’Imu per chi apre un’attività commerciale in comuni sotto i 500 abitanti. La Cultura è una importante leva per lo sviluppo economico del nostro paese e l’Italia, con i fondi del Pnrr, quasi sette miliardi di euro, ha investito più di ogni altro Paese sia in termini assoluti che in termini di percentuale”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 13-07-2022


Donetsk: terzo cittadino americano in mano russa

Matilda De Angelis rivela il suo dramma: “Ho iniziato a soffrire tre anni fa”