Il ministro dell’Economia, Daniele Franco, ha parlato della drammatica situazione economica italiana e delle conseguenze della guerra in Ucraina.

L’attività economica rallenterà, e per l’Italia la revisione rispetto alle ultime stime della Commissione europea (4,1% ndr) potrebbe essere rilevante, e l’inflazione continuerà a salire”. Queste le parole di Daniele Franco, ministro dell’Economia, che non fanno presagire nulla di buono riguardo il futuro prossimo dell’economia italiana. Parole che derivano da un quadro negativo strettamente legato alla guerra in Ucraina, che sta causando non pochi problemi all’economia europea. È di oggi la notizia legata allo stanziamento di aiuti alle imprese europee, per fare fronte alla crisi generata dalla guerra. Ma tali misure sembrano non bastare, almeno per quanto riguarda l’Italia.

Al Bloomberg Italy Capital Markets Forum, il ministro dell’Economia Franco ha infatti spiegato il drammatico quadro economico che si prospetta per l’Italia, nonché a livello europeo. “Il rischio è che la ripresa sia messa a rischio da scossoni dei mercati finanziari. Una situazione estremamente spinosa, difficile da gestire per gli Stati europei, che stanno cercando fonti alternative di energia per poter sopperire al taglio degli accordi con la Russia, in seguito alle misure punitive europee contro Putin.

soldi euro monete italia

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il momento dell’Italia e dell’Europa

“E’ un momento critico”, ha dichiarato il ministro Franco. In questo momento, “di fronte al peggioramento delle prospettive, la politica economica fronteggia sfide notevoli e difficili scelte. Servono coesione a livello nazionale, coordinamento a livello europeo e politiche lungimiranti. Queste le parole del ministro, che sottolinea l’importanza di politiche comuni dell’Unione al fine di poter fronteggiare la crisi economica in corso.

Daniele Franco ha inoltre dichiarato che “è essenziale che la ripresa non perda forza propulsiva”. Un’altra misura fondamentale è legata alla mitigazione dell’impatto della crisi energetica sul potere d’acquisto delle famiglie, nonché sulla competitività delle imprese. Due difficili sfide che il governo italiano, in coesione con l’Europa, dovrà riuscire a fronteggiare, se vorrà uscire dalla crisi legata alla guerra in Ucraina.  

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 23-03-2022


Tetto ai prezzi del gas al centro del Consiglio Ue

Ora legale in Italia, Terna: “Risparmio economico pari a circa 190 milioni di euro”