Il risparmio economico con l’ora legale in Italia si aggira intorno ai 66 milioni di euro. L’Ue spinge per uniformare l’orario.

ROMA – Con l’ora legale in Italia il risparmio economico si aggira intorno ai 66 milioni di euro. A dirlo è Terna in una nota, riportata dal Corriere della Sera: “Per effetto dello spostamento delle lancette un’ora avanti – si legge – nei prossimi sette mesi avremo impatti positivi per il sistema energetico dal punto di vista elettrico, ambientale ed economico“.

Numeri che sembrano confermare il trend iniziato negli anni scorsi. Dal 2004 al 2020 in Italia è stato registrato un risparmio di quasi 2 miliardi di euro proprio per l’ora legale.

L’Unione Europea spinge per uniformare l’orario

Orario che potrebbe essere uniformato nei prossimi mesi. “Dagli anni ’80 – si legge sul sito della Commissione Ue – Bruxelles ha progressivamente adottato norme in virtù delle quali tutti gli Stati membri si impegnavano a coordinare il cambio dell’ora, unificando i diversi regimi nazionali. Dal 1996 tutti gli europei spostano le lancette avanti di un’ora l’ultima domenica di marzo e indietro di un’ora l’ultima domenica di ottobre […]. Parallelamente alle disposizione dell’Ue relative all’ora legale, gli Stati membri applicano tre diversi fusi orari. La scelta del fuso orario è di competenza nazionale“.

Una decisione definitiva sarà presa nelle prossime settimane. L’Ue sembra essere intenzionata ad abolire il cambio dell’ora.

Orologio ora legale ora solare
Orologio ora legale ora solare

Quando ritorna l’ora legale

Il ritorno dell’ora legale in Italia è previsto nella notte tra il 27 e il 28 marzo 2021. Tutti i cittadini, forse per l’ultima volta, dovranno spostare le lancette un’ora avanti fino a novembre.

Un risparmio sicuramente importante sia per le tasche degli italiani in un momento molto difficile anche per la pandemia. Nelle prossime settimane si prenderà, inoltre, una decisione definitiva sull’abolizione del passaggio dall’ora legale all’ora solare. Anche se ogni Paese deciderà se aderire o no alla linea dell’Unione Europea.


Istat, nel 2020 i prezzi delle case cresciuti dell’1,9 per cento

Lockdown di Pasqua, Assoturismo: “Calo di fatturato di 1,4 miliardi”