Fredy Guarin arrestato in Colombia. L’ex giocatore dell’Inter sarebbe stato protagonista di una lite con il padre.

MEDELIN (COLOMBIA) – Fredy Guarin arrestato in Colombia. Come riferito da Fanpage, l’ex centrocampista dell’Inter è stato fermato dalla polizia al culmine di una lite con il padre.

Non si conoscono i motivi di questo litigio e, soprattutto, non è chiaro se la famiglia sporgerà denuncia nei confronti dell’ex giocatore. In attesa di accertare meglio la vicenda, Guarin deve rispondere all’accusa di aggressione al pubblico ufficiale. Non si esclude la possibilità che il colombiano fosse sotto effetto di sostanze stupefacenti.

La polizia: “Uomini intervenuti dopo una segnalazione”

Le indagini sono ancora in corso per accertare quanto successo. “I nostri uomini – ha detto il responsabile delle forze dell’ordine Jorge Luis Vargas – sono intervenuti in seguito a una telefonata che denunciava l’aggressione in cui era coinvolto Guarin. Quando gli agenti sono arrivati sul luogo della rissa si sono subito resi conto della gravità della situazione e lo hanno allontanato“.

Novità potrebbero esserci nelle prossime ore. “Siamo in attesa delle eventuali azioni che la famiglia può intraprendere – ha aggiunto Vargas – nel frattempo siamo intervenuti a norma del codice nazionale di sicurezza. Ci sono ancora delle cose da verificare e per questo siamo in contatto con la parte lesa e con i medici per avere una diagnosi“.

Arresto Polizia
Arresto Polizia

Accertamenti in corso

Gli accertamenti su quanto successo a casa Guarin sono in corso. La vicenda, comunque, ha fatto il giro del mondo e non sono mancate le critiche nei confronti dell’ex centrocampista dell’Inter.

Nei prossimi giorni gli inquirenti ascolteranno nuovamente il giocatore e i genitori per capire cosa ha scatenato la rissa. Decisivo l’intervento delle autorità locali per evitare il peggio. Nuovi guai con la giustizia, quindi, per il colombiano, che deve difendersi anche dall’accusa di aver aggredito un pubblico ufficiale.

TAG:
calcio news Inter

ultimo aggiornamento: 01-04-2021


Lockdown di Pasqua, il Viminale: controlli rigorosi ma equilibrati

“Glazie, plego” su testo per la scuola, è polemica