“In ricordo amorevole e devoto. Charles R.” Questo il messaggio del biglietto che si trova sulla bara della Regina Elisabetta.

Eccolo il biglietto che Carlo III ha scritto a mano per la madre, un messaggio personale.

La R. che segue il nome Charles appartiene ad una lunga tradizione della monarchia britannica: significa ‘Rex’ o ‘Regina’ in latino, per le firme dei documenti ufficiali. Esistono comunque delle eccezioni, come la Regina Vittoria che si firmava Victoria RI, ‘Regina Imperator’ dopo la sua nomina a imperatrice dell’India.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’addio a Elisabetta

Addio alla regina Elisabetta, parte ultima: la parata del corteo finale accompagnato a piedi attraverso Londra ha raggiunto Wellington Arch, il monumento in onore del Duca di Ferro che sconfisse Napoleone, dove il feretro della sovrana è stato trasferito su un carro funebre per il viaggio definitivo: quello che porterà le sue spoglie fuori Londra, fino alla sepoltura nella cappella di St George, presso il castello di Windsor.

Regina Elisabetta
Regina Elisabetta

La processione si è fermata al suono dei fischietti dei reparti di scorta della Royal Navy, seguita a piedi dai 4 figli della matriarca (re Carlo e i principi Anna, Andrea ed Edoardo) e dai due figli di Carlo, l’erede al trono William e il secondogenito Harry.

Mentre ancora più indietro si sono fermate le vetture reali con a bordo le consorti: nella prima erano sedute la regina Camilla, la principessa di Galles, Kate, e la secondogenita di William e Kate, Charlotte. Adesso il percorso prosegue per tutti i membri della Royal Family in auto.

L’auto funebre con a bordo i resti di Elisabetta II è partita da Wellington Arch in direzione del castello di Windsor accompagnato dalle note dell’inno nazionale britannico, God Save the King.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 19-09-2022


Ponte Morandi, Autostrade e Spea non responsabili

Ilva, la Corte Ue valuta la richiesta di chiusura dei cittadini