Le urla della madre hanno attirato l’attenzione dei bagnanti che hanno prestato i primi soccorsi al bimbo, poi ricoverato in gravi condizioni.

Gravissimo incidente a Gallipoli, dove un bambino di 5 anni è stato risucchiato dal bocchettone della piscina. L’incidente è avvenuto in un parco acquatico. Il piccolo, risucchiato, è rimasto incastrato nel bocchettone. Alcuni bagnanti hanno visto il bimbo in difficoltà e lo hanno soccorso. Il bambino al momento è ricoverato in gravi condizioni. Sulla vicenda indagano i carabinieri, che hanno avviato gli accertamenti all’interno del parco acquatico.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Dramma in piscina a Gallipoli, bambino di 5 anni risucchiato dal bocchettone dell’acqua

Secondo le prime ricostruzioni, il bambino era in una piscina di un parco acquatico di Gallipoli quando è stato risucchiato dal bocchettone dell’acqua. Il piccolo, rimasto incastrato nel bocchettone, è stato soccorso dai bagnanti, allertati dalle grida della madre del bimbo, che si è subito accorta della situazione.

Ambulanza
Ambulanza

I soccorsi: i bagnanti allertati dalle urla della mamma del bambino

Dopo l’arrivo dei soccorsi il bambino è stato trasportato all’ospedale di Brindisi. Poi il peggioramento delle sue condizioni ha reso necessario il trasferimento all’ospedale di Brindisi, dove è stato ricoverato in prognosi riservata.

Bambino risucchiato dal bocchettone della piscina a Gallipoli, le indagini: accertamenti in corso per ricostruire la dinamica e le cause

Sul caso indagano i carabinieri, che hanno proceduto con un primo sopralluogo nella struttura. Secondo le prime informazioni, nel corso dell’ispezione i militari hanno trovano le grate di protezione del bocchettone regolarmente installate. Resta da capire se possano essere state spostate accidentalmente. Gli inquirenti ascolteranno il personale della piscina e i testimoni per provare a ricostruire quanto accaduto.

Bambina di 7 anni morta a Castiglione del Lago in una piscina gonfabile

Tragedia anche nei pressi di Castiglione del Lago, in provincia di Perugia. Una bambina di sette anni è morta in una piscina gonfiabile. Secondo quanto riferito da fonti sanitarie riportate da Leggo, la piccola potrebbe essere stata colta da un malore.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 11-07-2021


Scomparsa Sara Pedri, trasferito il primario di Ginecologia

Coronavirus, stop alle consegne di AstraZeneca e Johnson and Johnson