Gary McLaren morto, l'ingegnere di Moto GP aveva 50 anni

Si è spento Gary Mclaren, ex ingegnere della Suzuki

Gary McLaren morto. L’ex ingegnere della Suzuki si è spento all’età di 50 anni nella notte di Capodanno. La ricostruzione della tragedia.

ROMA – Il mondo della MotoGP è in lutto. Nella notte di Capodanno è morto Gary McLaren, ex ingegnere della Suzuki che ha abbandonato la scuderia giapponese. Una scomparsa improvvisa che ha lasciato tutti attoniti con molti team ed ex colleghi che hanno espresso la propria vicinanza alla famiglia tramite i social.

Nelle prossime ore molte persone andranno a rendere omaggio ad una personalità molto conosciuta nel paddock. La sua scomparsa lascia un vuoto immenso nel mondo della MotoGP ma soprattutto in casa Suzuki che ha avuto l’ingegnere per diverso tempo.

Il messaggio di cordoglio della Suzuki

La notizia della scomparsa dell’ingegnere 50enne è stata data proprio dalla Suzuki con un comunicato ufficiale. “Siamo davvero sotto shock e tristi – si legge nella nota – nell’apprendere della scomparsa di Gary McLaren. Gary aveva lavorato per noi per 11 anni con la qualifica di Ingegnere Acquisizione Dati ed era rimasto un nostro ottimo amico una volta passato a lavorare per la Irta. Il nostro pensiero va ai suoi cari“.

Gary McLaren
fonte foto https://twitter.com/MotoGP

Gary McLaren morto

La morte di Gary McLaren è stata come ‘un fulmine a ciel sereno’ per tutto il mondo della MotoGP. Secondo le prime informazioni, l’ingegnere era in vacanza in Thailandia quando è rimasto vittima di un incidente nella notte di Capodanno.

Il 50enne stava cercando di accendere un fuoco d’artificio. Il primo tentativo si è concluso senza successo, il secondo è stato fatale con il dispositivo che sarebbe esploso senza dargli la possibilità di salvarsi. I medici non hanno potuto fare altro che constatare la morte dell’uomo. Un vuoto ‘incolmabile’ nel mondo della MotoGP visto che McLaren era molto conosciuto nel paddock per l sua lunga esperienza in Suzuki.

fonte foto copertina https://twitter.com/MotoGP

ultimo aggiornamento: 02-01-2020

X