In vista una grave crisi per l’Europa, sono necessari meccanismi di solidarietà contro la carenza di gas russo.

La situazione che concerne i rincari sul gas, in mancanza dei rifornimenti di quello russo, non si rende più semplice da affrontare per l’Unione europea. La commissaria europea all’Energia, Kadri Simson, spiega che è necessaria la solidarietà tra gli Stati membri. D’altra parte la la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen spiega che sul tetto al prezzo del gas c’è oggi una maggiore comprensione tra gli Stati.

impianto piattaforma perforazione gas petrolio mare cargo
impianto piattaforma perforazione gas petrolio mare cargo

L’Europa ha cercato qualsiasi tentativo per salvare il prossimo inverno, ma la carenza di gas russo fa presumere che ci sarà da affrontare una vera crisi. La commissaria europea all’Energia, Kadri Simson, spiega che è necessaria la solidarietà tra gli Stati membri in questo momento così particolare. Lo dichiara in conferenza stampa a Strasburgo, dopo il collegio dei commissari che ha varato un pacchetto di misure volte a contenere i rincari dell’energia.

D’altra parte, la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen spiega che nei riguardi dei meccanismi di limitazione dei prezzi del gas c’è oggi una maggiore comprensione tra gli Stati membri. “Ora il nostro approccio è condiviso molto più largamente, quindi speriamo di poter fare progressi su queste questioni fondamentali”, afferma.

“Ora è arrivato il momento di andare avanti, con un chiaro segnale che siamo un partner affidabile per i fornitori di gas naturale, ma non più a qualsiasi prezzo. Per la Commissione era importante prima di tutto stabilizzare i mercati”, aggiunge.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-10-2022


La Cei sul reddito di cittadinanza: va cambiato

Carburanti alle stelle per novembre: oltre 2 euro/l