Gattuso ribadisce: “Giusto lasciare. Il club è in buone mani”

Rino ha parlato a Sky della sua decisione di lasciare la società rossonera e del futuro. Ecco le sue parole.

Milan, Gennaro Gattuso è tornato a parlare del suo addio alla panchina rossonera. L’ex allenatore milanista ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport: “Il Milan rimane sempre dentro di me, mi ha dato una enorme possibilità sia giocatore che da allenatore. È stata una scelta sofferta, ma in questo momento era giusto farla. Il club è in buone mani, ci sono dirigenti in gamba e la società è composta da grandi uomini. I tifosi stiano tranquilli, non si devono preoccupare”.

“Quest’anno – ha aggiunto Rino – abbiamo avuto una grandissima occasione, avremmo potuto dare il colpo del k.o. e invece l’abbiamo sempre mancato. Ci siamo persi per strada, ma abbiamo fatto bene: 68 punti non sono pochi. Avremmo potuto fare meglio quel periodo dei cinque punti in sette partite, è un gruppo giovane e che va solo ringraziato”.

Lasciando la società milanista, Gattuso ha rinunciato a due anni di contratto: “Non voglio parlare di soldi, quando si parla di Milan per me non contano. È stata cavalcata questa notizia, ma quando ci sono in ballo emozioni e cuore non mi piace parlare di soldi. Per me la storia del Milan è incredibile e mi ha dato molto più di quello che invece ho dato io. Non voglio essere elogiato per un gesto normale verso le persone con cui lavoro da anni”.

Milan-Bologna Torino-Milan Parma-Milan Gennaro Gattuso Milan-Udinese Juventus-Milan Milan-Bologna Bakayoko Marcos Cafu

Milan, Gattuso: “Ringrazio i tifosi”

Una considerazione anche sul futuro: “Ho voglia di tornare, io e il mio staff siamo un gruppo di lavoro unito. La voglia c’è, bisogna analizzare bene cosa e dove vogliamo fare. In questo momento l’idea è quella di proseguire e continuare il lavoro fatto negli ultimi anni. Serve che un club ci scelga, vedremo”.

Nel corso dell’intervista, Gennaro Gattuso ha voluto inviare un messaggio ai tifosi del Milan: “Quest’anno abbiamo regalato gioie e grande dispiacere, ma avere avuto più di un milione di tifosi a San Siro è un dato importante. Il Milan ha bisogno della sua tifoseria, che è una componente importante. Li ringrazio e spero possano continuare a portare questo grande entusiasmo”. 

ultimo aggiornamento: 31-05-2019

X