Il manager italiano ha esternato i suoi timori per il futuro del club rossonero: “L’impressione è che possa esserci un ridimensionamento”.

Milan, Giocondo Martorelli non ha dubbi: il club rossonero non avrà vita facile nelle prossime stagioni. Intervistato da Tuttomercatoweb.com, il noto agente ha parlato della squadra milanista: “C’è l’impressione – ha dichiarato – che possa essere un Milan ridimensionato, che non appartiene a una società blasonata e gloriosa. Probabilmente ci sarà da soffrire qualche anno. Serviranno due-tre anni”.

In effetti, Elliott e Gazidis avranno bisogno di ulteriore tempo per riportare il Milan ai vertici del calcio europeo e mondiale. Il progetto del fondo USA è solido e ambizioso. Non a caso, nei giorni scorsi l’amministratore delegato milanista ha esternato tutto il suo ottimismo per il futuro. Tuttavia, non sarà semplice. Anche perché la questione Fair Play Finanziario – con la UEFA sempre vigile – non è ancora stata risolta.

I tifosi, ovviamente, sono preoccupati. Le notizie circolate in questi giorni hanno incrementato l’apprensione del popolo milanista, che chiede maggiore chiarezza ai vertici di via Aldo Rossi. Gli addii di Leonardo e Gattuso hanno gettato qualche ombra sul piano di rinascita del Milan, che ora spera nell’ok di Paolo Maldini per dare un minimo di continuità al progetto della proprietà americana.

Gennaro Gattuso
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Milan, Giocondo Martorelli: “Gattuso uomo eccezionale”

Tornando a Giocondo Martorelli, nel corso della chiacchierata ai microfoni di TMW, il manager italiano, fra le altre cose, ha parlato anche di Gennaro Gattuso, dopo la decisione del tecnico calabrese di lasciare il Milan: “Se qualcuno avesse dubbi su Rino – ha affermato – credo siano stati dissipati del tutto. È un grande uomo e lo ha dimostrato lasciando due anni di contratto perché non credeva più nel progetto. Come allenatore lo reputo ottimo, ma la figura di uomo è eccezionale”.

Adesso non resta che aspettare per conoscere il nome del prossimo tecnico rossonero. Marco Giampaolo e Simone Inzaghi sono i principali candidati alla panchina milanista, ma attenzione alle possibili sorprese.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

milan

ultimo aggiornamento: 31-05-2019


Milan, dodici i rossoneri convocati nelle rispettive Nazionali

La Scala: “Milan, sensazioni positive. E sul nuovo allenatore…”