Genova, un 58enne ha strangolato sua moglie, dopo ha chiamato i carabinieri per confessare. I due si stavano separando.

Il fatto è accaduto a Genova. La vicenda ancora non è chiara: sarà il medico legale a chiarire nelle prossime ore l’accaduto. Bisogna capire, attraverso le indagini, se sul corpo siano riscontrabili altre ferite che possano aver provocato la morte. 

Carabinieri

Tutto è iniziato a causa di una lite in famiglia. Si tratta dall’ennesimo caso di femminicidio dall’inizio del 2022. Gli investigatori hanno ricostruito la vicenda della tragedia avvenuta in serata sulle alture di Bolzaneto. Il fatto è accaduto in Valpolicella a Genova.  

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La vicenda

Un uomo di 58 anni ha ucciso sua moglie, anche lei 58enne. Dopo il brutale gesto compiuto nei confronti della donna, ha chiamato i carabinieri per confessare l’omicidio. Ancora molti i dubbi da chiarire sul caso: delle indagini si sta occupando il nucleo radiomobile di Genova. 

Durante le prossime ore, si terrà l’interrogatorio di convalida. Secondo quanto emerso dalle prime ricostruzioni, i rapporti tra i due coniugi erano difficili da parecchio tempo. I due hanno anche un figlio. Il loro matrimonio, giunto ormai al termine da parecchio tempo, stava sfociando in una separazione. L’uomo avrebbe ucciso la sua compagna strangolandola. Sarà il medico legale a chiarire se sul corpo siano riscontrabili ferite che abbiano causato morte della donna. 

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 28-07-2022


Friuli, muore punto da un calabrone 

Delitto del Morrone: cosa e’ successo