Il 18 agosto 1943 nasce a Alessandria Gianni Rivera. Esordisce in Serie A non ancora sedicenne, prima di approdare al Milan, scrivendo le più importanti pagine rossonere.

Gianni Rivera festeggia 78 anni. L’ex Golden Boy è infatti nato a Alessandria il 18 agosto 1943.

Dall’Alessandria al Milan

L’esordio in Serie A è velocissimo, a appena 15 anni, in Alessandria-Inter. Fu segnalato immediatamente al Milan, che ne acquistò la metà del cartellino, lasciandolo per una stagione in Piemonte. Nel 1960, così, l’approdo in rossonero.

Campionissimo con Rocco

Rivera è uno dei simboli viventi del Diavolo: 19 stagioni dal 1960 al 1979 con 658 gare ufficiali in rossonero. Capitano per oltre un decennio dopo aver raccolto l’eredità di Cesare Maldini, il numero 10 alessandrino è stato il cardine dei successi nazionali e internazionali del Milan di Nereo Rocco: 2 scudetti, 4 Coppe Italia, 2 Coppe dei Campioni, 1 Intercontinentale e 2 Coppe delle Coppe. Infine, con Liedholm in panchina, lo scudetto della “Stella” prima del ritiro.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Colombo e Gianni Rivera
Fonte Foto_ https://it.wikipedia.org/wiki/Gianni_Rivera

Gli acuti in Nazionale

Con l’Italia Gianni Rivera ha collezionato 60 presenze tra il 1962 e il 1974. Dopo le delusioni in Cile e Inghilterra, arriva il riscatto all’Europeo del 1968 che la Nazionale ospita e vince contro la Jugoslavia. Due anni più tardi, a Messico ’70, la famosa staffetta con Mazzola: Rivera decide la gara del secolo contro la Germania mentre in finale contro il Brasile gioca gli ultimi -inutili – sei minuti.

Gianni Rivera Pallone d’oro

L’ex Golden Boy è stato anche il primo Pallone d’oro italiano. Secondo nel 1963 dietro al leggendario Jasin, nel 1969 si afferma nella classifica di France Football davanti a Riva e Muller.


Calciomercato, Lazio interessata a Pedro. Napoli, ecco Juan Jesus

La verità del Papu Gomez: “Gasperini cercò di aggredirmi. Il Presidente non ha avuto le pa…”