La prima edizione delle Olimpiadi moderne è Atene 1896. I giochi si disputano per volere di de Coubertin. Quarantatré competizioni, medagliere vinto dagli Stati Uniti.

Atene 1896, prima edizione dei Giochi olimpici moderni. Non poteva che essere in terra ellenica, sede di quelli antichi. La manifestazione si tenne dal 6 al 15 aprile.

Atene 1896, l’assegnazione

Sul finire del XIX secolo in giro per l’Europa la voglia di dar vita a un evento sportivo mondiale. Il barone Pierre de Coubertin fu il massimo promotore: egli voleva anche trovare un modo per avvicinare le nazioni e per permettere ai giovani di tutto il mondo di confrontarsi in una competizione sportiva, piuttosto che in guerra. Il primo congresso olimpico, che si tenne a Parigi il 23 giugno 1894, assegnò così l’organizzazione della prima Olimpiade moderna.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

https://www.youtube.com/watch?v=VKI_plDr7F0&ab_channel=Cerchidigloria

I Giochi

Sia l’inaugurazione che la chiusura si tennero allo Stadio Panathinaiko, il primo grande impianto sportivo della storia contemporanea. Alle 43 competizioni, riguardanti nove diverse discipline sportive, parteciparono 285 atleti, provenienti da quattordici nazioni. La manifestazione ebbe un grande successo, con la calorosa partecipazione degli spettatori greci.

Protagonisti e medagliere

I grandi protagonisti furono senza dubbio gli atleti tedeschi: il lottatore e ginnasta Carl Schuhmann, che vinse quattro gare, e Hermann Weingärtner che conquistò il maggior numero di medaglie (6). Menzione speciale per l’atleta di casa Spyridon Louis, vincitore della maratona.
Il medagliere vide al primo posto gli Stati Uniti con 20 medaglie, di cui 11 d’oro, seguiti dalla Grecia (10 ori, 17 argenti e 19 bronzi).

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Tour de France, a Tignes successo di O’Connor. Pogacar attacca e consolida la Maglia Gialla

Basket, l’Italia ritorna alle Olimpiadi dopo 17 anni