Giorgia Meloni a Kiev per il G7: solidarietà e strategie nell'anniversario della guerra
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Giorgia Meloni a Kiev per il G7: solidarietà e strategie nell’anniversario della guerra

Giorgia Meloni

Secondo anniversario del conflitto in Ucraina, Giorgia Meloni, insieme a leader europei e internazionali si incontrano per la strategia.

In un momento storico di cruciale importanza, Giorgia Meloni ha raggiunto Kiev per presenziare alla riunione del G7 sull’Ucraina, coincidendo con il secondo anniversario dell’inizio del conflitto che ha visto l’Ucraina opporsi con fermezza all’invasione russa. Accompagnata da figure di spicco quali Ursula von der Leyen, Alexander De Croo e Justin Trudeau, la premier italiana ha attraversato l’Europa in treno, un viaggio intrapreso in silenzio fino all’ultimo per ragioni di sicurezza, testimoniando l’unità e il sostegno europeo e internazionale all’Ucraina.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

L’arrivo a Kiev: un segnale di solidarietà internazionale

La delegazione, giunta a Kiev su un treno condiviso, ha immediatamente manifestato il proprio supporto, non solo attraverso la presenza fisica ma anche tramite l’eco delle loro voci, unite in un messaggio di solidarietà verso il popolo ucraino. La presidente della Commissione europea, von der Leyen, ha lodato l’straordinaria resistenza dell’Ucraina, ribadendo l’impegno dell’Unione Europea a sostegno del Paese assediato, sia finanziariamente che moralmente.

Cerimonia di commemorazione e strategie future

Il punto focale della visita è stato senza dubbio il collegamento in videoconferenza dalla Cattedrale di Santa Sofia, dove Meloni e gli altri leader hanno partecipato a una cerimonia simbolica, evidenziando il contrasto tra la bellezza storica di Kiev e la brutalità del conflitto in corso. La cerimonia ha incluso la consegna di onorificenze militari a soldati distintisi in battaglia, un momento toccante che ricorda il prezzo della libertà e della resistenza.

Il messaggio portato da Giorgia Meloni e dagli altri leader a Kiev non è solo di supporto, ma anche di impegno per una strategia congiunta che possa portare alla pace, sottolineando l’importanza di una collaborazione internazionale per sostenere l’Ucraina contro l’aggressione russa. Le parole di von der Leyen, che promettono sostegno “finanziario, economico, militare e morale”, risuonano come un impegno a lungo termine verso l’Ucraina, ribadendo la determinazione dell’UE e dei suoi alleati a non voltare le spalle di fronte all’ingiustizia.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 24 Febbraio 2024 12:35

Meloni rivela al Congresso di Forza Italia: “La verità è diversa”

nl pixel